• Home / CITTA / Reggio – Pci a Falcomatà: “Comportamento vergognoso con i Pagliacci ClanDestini”

    Reggio – Pci a Falcomatà: “Comportamento vergognoso con i Pagliacci ClanDestini”

    “Il vergognoso comportamento tenuto dalla fallimentare giunta Falcomatà nei confronti della nota e apprezzata Associazione “Pagliacci ClanDestini” rappresenta l’ultimo atto di arroganza e prepotenza che la città è paurosamente costretta a subire”. Lo scrive in una nota Ivan Tripodi, Coordinamento regionale del Pci.
    “Un’arroganza, in questo caso – continua il comunicato – legata all’approssimazione riguardo le specifiche richieste, assolutamente non di natura finanziaria, formalizzate agli uffici preposti, addirittura in tempi lontanissimi, concernenti aspetti meramente logistici, a partire dal sito nel quale realizzare, anche quest’anno, il “Calabria Buskers”, Festival internazionale di teatro di strada rientrante nel progetto “Pagliacci in giro”.
    Nonostante reiterati impegni formali ricevuti da parte di esponenti politici dell’amministrazione Falcomatà, riguardanti la concessione dell’Arena dello Stretto, a qualche settimana dall’inizio della manifestazione la giunta comunale si è rimangiata la parola e, senza alcun senso del pudore, ha revocato l’iniziale vincolo.
    Tutto ciò, al netto delle evidenti valutazioni politiche, produrrà un gravissimo danno alla città e a tutti i reggini, grandi e piccini, che aspettavano con ansia l’inizio del bellisimo Festival. Infatti, l’Associazione “Pagliacci ClanDestini” ha comunicato che è costretta a realizzare l’importante evento lontano dalla nostra città.
    Purtroppo, il sindaco Falcomatà e la sua giunta hanno voluto, sic et simpliciter, cacciare da Reggio i “Pagliacci ClanDestini”.
    Questa nuova sortita negativa del fallimentare sindaco Falcomatà fa afiorare un tema serissimo che, giorno dopo giorno, emerge macroscopicaente nella sua pericolosa drammaticità; si tratta dell’inaccettabile considerazione, da parte dei sedicenti amministratori del comune di Reggio, dei Beni Comuni come “cosa o, per meglio dire, casa propria”.
    E’ un tema che tocca fortemente i diritti dei cittadini, l’idea delle Istituzioni e la concezione della democrazia
    E’ inammissibile trattare tutto ciò che concerne la città e l’amministrazione con atteggiamenti padronali come se si trattasse di fatti e proprietà privati.
    Siamo alla follia amministrativa e al disprezzo dei cittadini che qualcuno pensa di trattare senza rispetto alcuno.
    In questa circostanza, non nuova rispetto ai comportamenti in questione, la sostanza concreta della vicenda comporta che, per precise colpe della giunta Falcomatà il “Calabria Buskers”, Festival internazionale di teatro di strada, non si terrà a Reggio che, quindi, perde un momento di cultura e di importante aggregazione.
    Ci corre l’obbligo, infine, di esprimere profonda solidarietà all’Associazione “Pagliacci ClanDestini”, a partire dal suo presidente Santo Nicito, per il gravissimo danno subito a causa di amministratori arroganti e incapaci”.