• Home / CITTA / Catanzaro / Oggi l’insediamento di Gratteri alla Procura di Catanzaro: “E’ un’altra sfida”

    Oggi l’insediamento di Gratteri alla Procura di Catanzaro: “E’ un’altra sfida”

    Si insedia oggi il nuovo Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, già procuratore aggiunto a Reggio Calabria. I tempi d’insediamento sono stati brevissimi rispetto alla nomina in quanto il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha concesso l’anticipato possesso che era stato richiesto dalla Procura generale di Catanzaro su sollecitazione del Procuratore della Repubblica facente funzioni, Giovanni Bombardieri. Nicola GratteriGratteri subentra a Vincenzo Antonio Lombardo, andato in pensione. La cerimonia si svolgerà davanti al Tribunale riunito in udienza pubblica. Sarà il presidente, Domenico Ielasi, ad immettere nelle funzioni il Procuratore Gratteri, su richiesta del Pubblico ministero, che nell’occasione sarà lo stesso procuratore aggiunto Bombarbieri. Nicola Gratteri, ricordiamo, oltre ad essere uno dei maggiori esperti mondiali in tema di criminalità organizzata, è anche consulente della Commissione parlamentare antimafia ed è stato presidente, su nomina del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, della Commissione per l’elaborazione di proposte normative in tema di lotta alle mafie. In un’intervista rilasciata qualche giorno fa a Repubblica, Nicola Gratteri ha parlato di  “una scommessa, un’altra sfida. So già che passerò un annetto a chiedere rinforzi, mi servono almeno altri nove sostituti procuratori, adesso sono sedici: pochi. Vorrei la cittadella giudiziaria nell’ex ospedale militare chiuso da dieci anni”. E poi ha aggiunto: “Qui l’emergenza dura da un secolo, eppure il problema della Calabria non è la ‘ndrangheta ma la pubblica amministrazione, con i quadri che spesso sono figli incensurati di delinquenti”.