• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro primo Comune Full Led del Sud

    Catanzaro primo Comune Full Led del Sud

    Catanzaro è il primo Comune full led al Sud che sta per completare la “trasformazione” dei suoi impianti di pubblica illuminazione. I risultati del piano di installazioni di nuovi corpi illuminanti a LED in tutto il territorio cittadino e gli obiettivi del secondo lotto di interventi che coinvolgerà gli altri quartieri sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a Palazzo de Nobili tenuta dal sindaco Sergio Abramo insieme al capo di Gabinetto Antonio Viapiana, a Francesco Romagnoli e Carmelo La Rosa, rispettivamente procuratore e responsabile del Polo Sud Ingegneria di EnelSole. L’utilizzo degli apparecchi della serie “Archilede High Performance”, sviluppata da EnelSole, consentirà all’amministrazione di Palazzo De Nobili di realizzare ogni anno risparmi pari a 360mila euro, riduzioni sui consumi energetici (-50%), sulle tonnellate di CO2 immesse nell’atmosfera (-4200), e sulle tonnellate equivalenti di petrolio (Tep -985).
    “Per il Comune di Catanzaro la collaborazione in project financing con Enel Sole – ha detto il sindaco – è stata fondamentale per consentire l’adeguamento e la messa in sicurezza del sistema di pubblica illuminazione totalmente a costo zero per l’amministrazione comunale che, da sola, non avrebbe potuto garantire un intervento così capillare”. Una soluzione a lungo termine che, come affermato da Romagnoli, “ha offerto la possibilità alla città di Catanzaro, la prima nel meridione, ad avviare un progetto mirato ad implementare la qualità del servizio secondo adeguati standard di sicurezza e con l’obiettivo di migliorare i livelli di risparmio energetico”.
    COSA E’ GIA’ STATO FATTO Da maggio 2014, data di avvio delle attività di sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con le nuove apparecchiature a LED, sono già stati installati oltre 7mila nuovi apparecchi, di cui 500 a sospensione stradale e circa 6500 su sostegni esistenti. Con la conclusione di questo primo lotto di operazioni sono state ultimate le operazioni nei quartieri Lido, Giovino, Fortuna, Aranceto, Pistoia, Santa Maria, Sala, San Leonardo, Stadio, Pontepiccolo e Pontegrande. Le operazioni verranno ultimate entro l’estate anche nel centro storico della città, dove è ancora in corso il ricablaggio delle circa 1100 lanterne storiche, su 600 delle quali sono già state installate lampade a luce bianca tipo Mastercolor al posto delle esistenti Sap a luce gialla.
    LA MANUTENZIONE ANNUALE Oltre alle sostituzioni dei vecchi corpi illuminanti, EnelSole, che provvede anche alla gestione e alla manutenzione del sistema di illuminazione pubblica del Capoluogo sulla base di una convenzione Consip che scadrà l’1 febbraio 2023, ha realizzato attività di verniciatura dei lampioni, la pulizia degli apparecchi e delle ottiche stradali, la verifica dei quadri elettrici e delle sezioni di incastro dei pali, una serie di ispezioni che ha portato alla sostituzione di oltre 200 pali dell’illuminazione pubblica risultati obsoleti fra il 2015 (80) e 2016 (130).
    VIALE DE FILIPPIS L’amministrazione comunale ed EnelSole stanno studiando la soluzione più adatta per installare i nuovi LED anche sulla principale strada d’accesso e di uscita del Capoluogo. Verrà redatto un progetto ad hoc prima di intervenire.
    GLI INTERVENTI IN CORSO Su proposta del sindaco Sergio Abramo EnelSole sta eseguendo, con costi a proprio carico, l’installazione di altri 3270 nuovi corpi illuminanti a LED modello EVO nei quartieri della zona est della città: Santo Janni, Cava, Siano, Janò, Piterà e Sant’Elia oltre all’area di Germaneto. Alla fine del 2016, data prevista per l’ultimazione di questo secondo lotto di interventi l’intero territorio comunale, ad esclusione degli impianti “storici” e di arredo urbano, sarà illuminato dai LED di EnelSole.