• Home / CITTA / “SegnaliAmo Reggio Calabria”, piattaforma per segnalare guasti e servizi in città

    “SegnaliAmo Reggio Calabria”, piattaforma per segnalare guasti e servizi in città

    di Marina Malara – “Si tratta di un meccanismo di partecipazione che consente ai cittadini di segnalare guasti e disservizi alla macchina amministrativa. Vogliamo dar voce a chi vuole dare suggerimenti e contribuire a migliorare la qualità della vita in città”.  Così l’assessore alle Smart City di Reggio Calabria, Agata Quattrone  presenta la Piattaforma “SegnaliAmo Reggio Calabria” che consentirà ai cittadini la segnalazione di guasti e disservizi tramite portale web, smartphone e tablet, e profili Social Network collegati, in aggiunta ai canali tradizionali già previsti. L’Amministrazione guidata da Giuseppe Falcomatà ha  tra i suoi obiettivi in materia di Agenda Digitale la promozione della trasparenza della macchina amministrativa e la partecipazione attiva dei cittadini. Obiettivi questi contenuti nel Piano di Informatizzazione Comunale e in linea con gli indirizzi della Riforma Madia e del Codice dell’Amministrazione Digitale. L’Ente era già proprietario di un sistema per la presa in carico delle segnalazioni in modalità back-office abilitato esclusivamente all’uso interno; la Società Re.Ca.Si. su indirizzo dell’Assessore Quattrone ha adeguato il sistema per la presa in carico delle segnalazioni anche dall’esterno nonché alla progettazione e realizzazione della parte di front-office per rendere il sistema accessibile direttamente ai cittadini.Grazie alla Piattaforma così implementata, che diventa sistema unico e centralizzato di gestione delle segnalazioni e monitoraggio dei procedimenti correlati, il cittadino in pochi click potrà inviare direttamente al Comune segnalazioni ad esempio su stato del manto stradale, guasti alla rete idrica e fognaria, manutenzione verde pubblico e raccolta differenziata, vigilanza abusi edilizi ecc. La Piattaforma per il suo carattere sperimentale ed innovativo è stata avviata, come prima implementazione, presso i settori Ambiente, Lavori Pubblici e Pianificazione Urbana e sarà successivamente estesa a tutti i Settori dell’Ente, e resa disponibile alle Aziende di proprietà dello stesso (ad es. Castore e Polluce), nonché alle Aziende aggiudicatarie per lo svolgimento di servizi pubblici (ad es. AVR). La Piattaforma operativa da oggi in via sperimentale è accessibile all’indirizzo internet (http://segnaliamo.reggiocal.it) e disponibile anche in mobilità. È sviluppata in modo da raccogliere tutti i dati in un Registro Unico delle Segnalazioni che viene condiviso tra i vari uffici coinvolti e consente di accelerare l’iter di presa in carico e di lavorazione della richiesta. L’utente potrà verificare direttamente dalla Piattaforma lo stato di avanzamento dell’iter amministrativo relativo alla gestione della propria segnalazione (presa in carico, ufficio competente, intervento: in corso, in attesa di autorizzazione, completato ecc.) e, se registrato, ricevere delle notifiche push tramite email. La Piattaforma realizzata, a costo zero per l’Ente, è stata progettata per essere ulteriormente sviluppata, aggiornata, implementata ed estesa per aderire alle esigenze future dell’Ente, ed è già integrata al portale Open Data del Comune, che contribuirà ad alimentare con nuovi dati “aperti”. «Incassato il consenso a livello nazionale da AgID e dal Governo centrale rispetto all’impostazione dell’Agenda Digitale di Reggio e al proficuo lavoro sugli Open Data – ha commentato l’Assessore Agata Quattrone – diamo avvio al primo progetto di e-Participation. La Piattaforma SegnaliAmo darà voce al monitoraggio civico, semplificherà il lavoro ai funzionari, consentirà agli organi di governo e di vertice di monitorare l’andamento delle manutenzioni, rendendo trasparenti procedure e tempi di esecuzione. Una rivoluzione digitale appena avviata ma che in tempi brevi aiuterà a consolidare il nuovo rapporto fra Amministrazione e cittadini voluto dal sindaco Falcomatà basato su trasparenza, semplificazione, efficienza e partecipazione». Il Sindaco Giuseppe Falcomatà ha evidenziato come si tratti di una prosecuzione del lavoro dell’ente sulla strada della trasparenza, della democrazia e della partecipazione. “La nuova piattaforma, implementata per la parte relativa alle segnalazioni esterne, ci consente di aumentare le occasioni di interazione con i cittadini  – ha dichiarato Falcomatà – il nuovo programma ci permetterà di costruire una mappatura precisa di tutte le segnalazioni che arriveranno. Allo stesso tempo sarà uno strumento di stimolo per i settori e gli uffici che gestiranno le segnalazioni. Monitorare un territorio vasto come quello della nostra città, soprattutto alla luce delle diverse problematiche che abbiamo riscontrato a causa della lunga fase di stasi sulle manutenzioni, è un compito certamente non facile. Ma con lo sviluppo del nuovo programma questo obiettivo sarà raggiunto più facilmente e soprattutto il cittadino avrà la possibilità di interfacciarsi con un sistema che tiene traccia delle segnalazioni consentendo a tutti di partecipare attivamente ai meccanismi di governo della città. Noi riceviamo infinite segnalazioni al front office dell’ Urp ma anche attraverso canali non istituzionali Come Facebook e Twitter. Su questa piattaforma adesso canalizzeremo le segnalazione dei social. Mettiamo un pò d’ordine al sistema della segnalazioni. È chiaro che questo non risolve il problema. Ma questo strumento ci consentirà di governare il problema, di informare il cittadino e di controllare anche il lavoro dei settori e capire i tempi degli interventi,per studiare il nostro  stesso lavoro, facendo, se è il caso, anche un pò di autocritica e di aggiustare il tiro».Presenti alla conferenza stampa anche il dirigente Pianificazione Urbana Manuel Pulella ed il responsabile area sviluppo di Re.Ca.Si. Filippo D’Errigo. Soddisfatto del lavoro e sicuro del raggiungimento di ottimi risultati il consigliere Rocco Albanese, delegato alla manutenzione stradale che ha aggiunto che “quando faremo i manti stradali realizzeremo anche il tunnel dei servizi per manutenere tutti gli impianti posizionati nel sottosuolo più facilmente”.