• Home / CITTA / Reggio – “La Bella Addormentata” con il balletto di Mosca al Teatro Cilea

    Reggio – “La Bella Addormentata” con il balletto di Mosca al Teatro Cilea

    Grande performance del Balletto di Mosca con la “La Bella Addormentata” al Teatro Cilea – sabato 9, due spettacoli ore 17.30 e ore 21- promossa e organizzata dalla  Fondazione Teatro Lirico Siciliano Coop Sociale Onlus, fondata nel 2005.

    La Fondazione  è da tempo impegnata a diffondere la cultura musicale e la danza nel mondo giovanile e non, tanto da diventare un punto di riferimento in Italia e all’estero per la divulgazione e lo sviluppo della musica classica, solista, operistica, in collaborazione con il prestigioso Balletto di Mosca di fama internazionale, uno dei corpi di ballo più famosi oggi al mondo.

    La Bella Addormentata nel bosco, considerato uno dei più grandi balletti della Russia imperiale, capolavoro ballettistico dell’800, rappresenta il top dell’espressione classica e artistica della danza. Insomma, un fiore all’occhiello per lo storico e osannato Balletto di Mosca che tanti successi  ha riscosso  in giro per il mondo con un repertorio di prima grandezza che include alcuni classici del patrimonio artistico-musicale, come Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, Cenerentola, Biancaneve, Giselle, Don Chisciotte, Carmen, Coppelia e tanti altri ancora.

    Questa produzione che si avvale della partecipazione di ballerini del calibro di Andrei Sorokin e Maria Menshikova, entrambi primi solisti del Teatro Balletto di San Pietroburgo, si muove in un  clima di astrazione teatrale con favolose scenografie e costumi, dando magnificamente più risalto alla “danza pura” rispetto alle vicende narrative, oltre ad essere accompagnata dalle stupende e inimitabili musiche del grande TCajkovskij, mentre le coreografie sono state ideate e curate da Marius Petipa.

    Il balletto entra nel vivo delle danze e scene incantate da favola già dal prologo, “impersonificando” coreograficamente e musicalmente la storia, quando  cioè alla corte di re Floristano, viene indetta una festa per il battesimo della principessa Aurora con cavalieri, dame e le fate buone del Regno, che portano con loro doni per la principessa. Ma alla festa non viene invitata la strega Carabosse, la quale si vendicherà gettando una maleficio sulla piccola: al sedicesimo anno di età, la principessa morirà avvelenata pungendosi con un fuso. Però interviene la fata dei Lillà che “trasforma” la maledizione. Aurora non morirà ma sprofonderà in un lunghissimo sonno che avrà fine solamente grazie al bacio di un giovane principe che la sveglierà,liberandola dal maleficio della strega.

    Ma anche nella conclusione della Bella Addormentata, Atto III, il Balletto di Mosca entusiasma, non finisce di stupire con il virtuosismo delle sue figure e passi di danza – arabesque, jeté, pas de chat, brisé, fouetté sulle punte, ecc. – e con il suo finale romantico, estatico, in cui si muovono tutti i personaggi delle fiabe che si possano immaginare: in una grande festa al castello, tra gli invitati compaiono il principe azzurro e la principessa Florin, ma anche molti dei personaggi delle fiabe di Perrault (Il gatto con gli stivali e la gatta bianca, Cenerentola e il Principe Fortuné, Cappuccetto rosso e il lupo).

    I due promessi sposi infine danzano, in un celebre e sognante Passo a Due, alla reggia di Floristano, e con loro anche tutti gli invitati in onore del futuro re e della futura regina. E, alla fine, come in ogni favola che si rispetti, vissero tutti felici e contenti. Spettatori compresi.Uno spettacolo unico. Da non perdere.