• Home / CITTA / Reggio, crolla l’ipotesi di irregolarità nel concorso per il Pronto Soccorso. Il Tar rigetta il ricorso di Moschella

    Reggio, crolla l’ipotesi di irregolarità nel concorso per il Pronto Soccorso. Il Tar rigetta il ricorso di Moschella

    di Marina Malara – Cominciano a cadere e a sgretolarsi le ipotesi di presunte irregolarità in merito al concorso espletato dall’Azienda  Ospedaliera di Reggio Calabria per l’incarico quinquennale di Direttore dell’UOC Medicina e Chirurgia di Accettazione e d’Urgenza, cosiddetto Pronto Soccorso. Il ricorso presentato al Tar dal Dott. Francesco Moschella contro l’Azienda reggina è stato respinto dallo stesso Tar “in quanto non pare connotato da profili di evidente fondatezza” come recita testualmente l’ordinanza firmata dai giudici del tribunale amministrativo, nella quale è anche specificato che la motivazione del ricorso “difetta una situazione qualificata di periculum”, in quanto Moschella non avrebbe “ parte istante dedotto un danno grave e irreparabile che possa derivare dall’esecuzione dell’atto impugnato”.

    Il dott. Moschella, ex reggente del reparto di Pronto Soccorso, si era rivolto al Tar contro la nomina del dott. Angelo Ianni, vincitore del concorso, sostenendo che vi erano state irregolarità nelle procedure concorsuali.  Adesso il Tar, dopo aver esaminato i documenti prodotti dal ricorrente, ha stabilito che non vi sono motivi di fondatezza per il ricorso.

    L’ordinanza del Tar segna un punto a favore del direttore generale degli ospedali Riuniti di Reggio Calabria, Frank Benedetto, che è riuscito a bandire diversi concorsi che si attendevano da tempo, per dotare l’azienda di primari fondamentali per l’attività di reparti di primissimo livello. Ricordiamo anche che, finalmente, è stato selezionato, sempre attraverso regolare concorso, il primario della tanto attesa cardiochirurgia che avrà nel Dottore Fratto, calabrese ma da sedici anni in forza al Niguarda di Milano, la sua guida e che a breve avrà anche altri 7 cardiochirurghi e 25 infermieri specializzati.