• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Pubblicato l’avviso di gara per i lavori di riqualificazione degli arredi del lungomare

    Catanzaro – Pubblicato l’avviso di gara per i lavori di riqualificazione degli arredi del lungomare

    È stato pubblicato sull’albo pretorio on line e sul sito istituzionale, www.comunecatanzaro.it, nella sezione “gare e appalti”, l’avviso di gara per i lavori di riqualificazione degli arredi del lungomare di Catanzaro.

    L’importo complessivo dell’appalto è pari a 348.780 euro ed è stato finanziato con l’accensione, da parte del Comune, di un mutuo con la Cassa depositi e prestiti.

    L’avviso è stato messo a punto dalla Stazione unica appaltante comunale, diretta da Giuseppe Arnò, di concerto con il settore gestione del territorio di Palazzo De Nobili diretto da Gennaro Amato.

    L’intervento prevede la manutenzione straordinaria, la sostituzione di elementi di arredo con similari, la posa in opera di giochi per bambini, nel tratto di lungomare collocato all’interno del centro abitato del quartiere.

    La necessità è quella di rendere più comodi e funzionali gli spazi di aggregazione e di incontro sociale della zona, tra cui, appunto, il lungomare, realizzato ormai diversi anni addietro,  presenta, oggi, una carenza nell’arredo urbano, parte del quale in stato di decadimento.

    L’arredamento consisterà nella sostituzione dell’ormai deteriorato e inadeguato arredo urbano, insufficiente alle esigenze di una sempre maggiore presenza di fruitori. Nello specifico  è stata prevista:

    1. la collocazione di un numero più proporzionato di panchine distribuite uniformemente per tutto il tratto della passeggiata, circa 200, contro le 116 esistenti;

    2. la sostituzione degli attuali cestini per la raccolta dei rifiuti, di numero del tutto insufficiente, circa 50 per tutto il tratto, con l’acquisto e la collocazione di contenitori d’arredo per la raccolta differenziata per un totale di 100 pezzi;

    3. l’incremento dei giochi per bambini dell’area giochi all’interno del lungomare, mediante l’acquisto e la collocazione di altalene in legno.

    Oltre l’acquisto e la ricollocazione degli arredi, l’intervento prevede la sostituzione delle parti danneggiate delle cinque gradinate sedute “a semicerchio” presenti sul tratto di lungomare e verrà realizzato il rivestimento nella parte relativa all’alzata dei gradoni, per la quale come materiale sarà scelto un mosaico con miscela a tinte chiare, in accordo cromatico con lo sfondo dei decori a mosaico presenti lungo il waterfront della passeggiata. Sarà ripristinata la pavimentazione della pista ciclabile per tutta la lunghezza con lo stesso tipo di materiale con cui è stata realizzata, andando a colmare mancanze puntuali e a ripristinarne la finitura superficiale per tutta la superficie e su cui verranno ricreati gli ideogrammi di indicazione con il metodo street-bond. La pista sarà trattata adeguatamente con vernice antiruggine e verrà ritinteggiata tutta la parte di ringhiera presente nel tratto di passeggiata compresa tra il porto e la foce del fiume Corace, che attualmente risulta in forte stato di degrado. Sarà anche eseguita un’opera di manutenzione ordinaria generale dell’intera passeggiata.

    Le attività edili saranno accompagnate dalla riqualificazione del verde esistente con la messa a dimora di nuove essenze e nuovi alberi e cespugli. Parallelamente, si provvederà alla sostituzione e all’integrazione di parti dell’impianto di irrigazione esistente, che attualmente risulta funzionante solo su alcuni tratti.

    Il filo conduttore nella scelta dell’arredamento, dunque, come lo era stato già per il mosaico  Mendini, sarà il colore: ai tratti di mosaico colorato si abbineranno le panchine, che seppur tutte della stessa forma e materiale, zincato verniciato a polvere, avranno colore diverso in funzione del disegno del waterfront.

    Le domande di partecipazione dovranno pervenire all’ufficio del protocollo del Comune, settore affari generali, Stazione unica appaltante comunale, entro le ore 12 del prossimo 9 maggio.

    Gli interventi dovranno essere completati entro novanta giorni dalla consegna del cantiere.