• Home / CITTA / Reggio – Associazione Nazionale Popolo dei Consumatori convoca conferenza per raccolta firme su tassazione comunale

    Reggio – Associazione Nazionale Popolo dei Consumatori convoca conferenza per raccolta firme su tassazione comunale

    La sezione reggina dell’Associazione Nazionale POPOLO DEI CONSUMATORI ha convocato per mercoledì 16 marzo alle ore 11 la conferenza stampa per presentare la campagna di raccolta di firme in merito alla tassazione comunale vigente a Reggio Calabria.

    La conferenza stampa si terrà presso la sede del SUL di Reggio Calabria, in via G. Missori, 21 e sarà tenuta dal Presidente Provinciale dell’Associazione POPOLO DEI CONSUMATORI, Carmelo Crucitti.

    La conferenza stampa sarà l’occasione per informare sulle richieste che il POPOLO dei CONSUMATORI avanza all’Amministrazione Comunale per iniziare un percorso di alleggerimento della pressione fiscale ed un abbassamento delle aliquote che gravano sui cittadini reggini che hanno raggiunto livelli record.

    Chiediamo di sapere quale sia la quota di abusivismo e di mancato versamento dei tributi e come si possa cominciare a diminuire la tasssazione sui rifiuti urbani a seguito dei buoni risultati che sta ottenendo la raccolta differenziata.

    Abbiamo elaborato una proposta che, da subito ed in attesa di una revisione strutturale delle aliquote, può portare giovamento immediato ai cittadini. La raccolta di firme prevede che si disponga il pagamento delle tasse comunali scaglionato in 12 rate mensili, evitando così la batosta annuale che, per il tessuto sociale ed economico attuale, risulta difficilmente sopportabile. Inoltre, per scongiurare il pericolo di bollette errate o indebite, è necessario che in un giorno settimanale si possano esaminare le bollette con un incaricato del POPOLO dei CONSUMATORI e che siano date disposizioni alla REGES per l’istantanea cancellazione o correzione delle tassazioni palesementeerrate. Inoltre occorre che sul tema della tassazione e dell’efficienza dei servizi, prima dell’approvazione del bilancio, si instauri un confronto dell’Amministrazione Comunale con il POPOLO dei CONSUMATORI, ed eventualmente con altre associazioni di consumatori.