• Home / CITTA / Operazione Reggioland – Scoperta casa di prostituzione. 12 misure cautelari
    Prostituta

    Operazione Reggioland – Scoperta casa di prostituzione. 12 misure cautelari

    Alle prime luci dell’alba di oggi, la Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha proceduto all’esecuzione di misure cautelari, emesse dal G.I.P. presso quel Tribunale nei confronti di 12 soggetti (LEGGI NOMI E GUARDA VIDEO OPERAZIONE).
    Gli indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti in materia di sfruttamento della prostituzione, esercizio di una casa di prostituzione, nonché di una serie di reati in materia di prostituzione altrui previsti e puniti dalla legge “Merlin”, commessi ininterrottamente in Reggio Calabria dal settembre 2014. Contestualmente, è stata altresì sottoposta a sequestro preventivo l’abitazione ove veniva in via principale esercitata l’attività di meretricio, ovvero un appartamento sito in località Reggio Campi.
    L’indagine trae origine da un’ispezione amministrativa effettuata dai Carabinieri della Stazione di Cannavò all’interno del circolo privato denominato “Club Reggioland” e pubblicizzato da un omonimo sito internet, nel corso del quale i militari accertavano la presenza di diverse irregolarità, comunicandone gli esiti al preposto Ufficio Comunale che emetteva ordinanza di cessazione immediata dell’attività. Le successive risultanze investigative acquisite dai militari permettevano di appurare l’esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata al reclutamento di giovani donne da avviare alla prostituzione, alla gestione ed esercizio di una casa di tolleranza sita in località Reggio Campi – operante nei locali del fantomatico circolo privato -, all’organizzazione di feste ed addii al celibato nel corso dei quali far prostituire donne sia all’interno della citata casa di prostituzione, sia presso locali pubblici che presso private dimore.