• Home / CITTA / Crotone – Aperto il cantiere per i lavori di messa in sicurezza dell’ex discarica nel quartiere Farina

    Crotone – Aperto il cantiere per i lavori di messa in sicurezza dell’ex discarica nel quartiere Farina

    Aperto questa mattina il cantiere per i lavori di messa in sicurezza dell’ex discarica nel quartiere Farina.
    Sul posto, mentre gli operai della società che svolgerà i delicati ed importanti lavori cominciavano le opere previste, l’assessore all’Ambiente Michele Marseglia, il consigliere Francesco Stabile, il dirigente del Settore Lavori Pubblici ed Ambiente Gianfranco De Martino ed i funzionari comunali Franco Milito e Danilo Pace.
    Si concretizza così una fase importante dell’attività posta in essere dall’amministrazione Vallone che è stata preceduta dalla caratterizzazione del sito.
    L’intervento, di cui il Comune è soggetto attuatore, è finanziato con risorse previste dalla apposita convenzione stipulata con la Regione Calabria.
    L’importo contrattuale dei lavori ammonta 1.333.845,61 euro e prevede una durata di 109 giorni.
    Il progetto da attuare è finalizzato ad intercettare e gestire correttamente le principali emissioni inquinanti tipiche di una discarica dismessa, come quella di Tufolo- Farina, e cioè il percolato e il biogas, mediante la realizzazione di trincee di intercettazione e vasche di stoccaggio del percolato.
    Si prevede, inoltre, la realizzazione di pozzi di captazione e combustione del biogas.
    Sono altresì previsti interventi necessari per la sistemazione dell’area, quali recinzione, pulizia, stabilizzazione dei versanti, impianto di videosorveglianza e illuminazione del sito, tutti propedeutici per i successivi interventi di messa in sicurezza permanente dell’ex discarica, per la quale è stato già redatto un progetto preliminare.
    “Prende il via ad una importante fase di un percorso che abbiamo seguito con particolare attenzione, con il supporto dell’ufficio ambiente comunale. Si tratta di una risposta positiva in tema di sicurezza ambientale in una zona ad alta densità abitativa quale il quartiere Farina” dichiara l’assessore all’Ambiente Michele Marseglia.
    Un percorso che è stato possibile attuare attraverso l’accelerazione che è stata data dalla Giunta Regionale e dall’assessore delegato all’Ambiente Antonella Rizzo rispetto alla corresponsione delle risorse previste dalla convenzione stipulata tra Comune ed Ente Regione.
    Le attività che si stanno attuando nel cantiere sono propedeutici per i successivi interventi dell’ex discarica per i quali è stato già redatto un progetto preliminare.
    Le attività poste in essere sono consequenziali alla conferenza di servizi istruttoria che si è tenuta  presso gli uffici della Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare una Conferenza di Servizi.Aperto questa mattina il cantiere per i lavori di messa in sicurezza dell’ex discarica nel quartiere Farina.
    Sul posto, mentre gli operai della società che svolgerà i delicati ed importanti lavori cominciavano le opere previste, l’assessore all’Ambiente Michele Marseglia, il consigliere Francesco Stabile, il dirigente del Settore Lavori Pubblici ed Ambiente Gianfranco De Martino ed i funzionari comunali Franco Milito e Danilo Pace.
    Si concretizza così una fase importante dell’attività posta in essere dall’amministrazione Vallone che è stata preceduta dalla caratterizzazione del sito.
    L’intervento, di cui il Comune è soggetto attuatore, è finanziato con risorse previste dalla apposita convenzione stipulata con la Regione Calabria.
    L’importo contrattuale dei lavori ammonta 1.333.845,61 euro e prevede una durata di 109 giorni.
    Il progetto da attuare è finalizzato ad intercettare e gestire correttamente le principali emissioni inquinanti tipiche di una discarica dismessa, come quella di Tufolo- Farina, e cioè il percolato e il biogas, mediante la realizzazione di trincee di intercettazione e vasche di stoccaggio del percolato.
    Si prevede, inoltre, la realizzazione di pozzi di captazione e combustione del biogas.
    Sono altresì previsti interventi necessari per la sistemazione dell’area, quali recinzione, pulizia, stabilizzazione dei versanti, impianto di videosorveglianza e illuminazione del sito, tutti propedeutici per i successivi interventi di messa in sicurezza permanente dell’ex discarica, per la quale è stato già redatto un progetto preliminare.
    “Prende il via ad una importante fase di un percorso che abbiamo seguito con particolare attenzione, con il supporto dell’ufficio ambiente comunale. Si tratta di una risposta positiva in tema di sicurezza ambientale in una zona ad alta densità abitativa quale il quartiere Farina” dichiara l’assessore all’Ambiente Michele Marseglia.
    Un percorso che è stato possibile attuare attraverso l’accelerazione che è stata data dalla Giunta Regionale e dall’assessore delegato all’Ambiente Antonella Rizzo rispetto alla corresponsione delle risorse previste dalla convenzione stipulata tra Comune ed Ente Regione.
    Le attività che si stanno attuando nel cantiere sono propedeutici per i successivi interventi dell’ex discarica per i quali è stato già redatto un progetto preliminare.
    Le attività poste in essere sono consequenziali alla conferenza di servizi istruttoria che si è tenuta  presso gli uffici della Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare una Conferenza di Servizi.