• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Sottoscritto contratto con Regione per concessione d’uso Palazzo Fazzari

    Catanzaro – Sottoscritto contratto con Regione per concessione d’uso Palazzo Fazzari

    E’ stato sottoscritto nella giornata odierna il contratto tra la Regione Calabria e l’amministrazione comunale per la concessione in comodato d’uso gratuito, per la durata di dieci anni, dell’ala pubblica di Palazzo Fazzari per cui sono stati aggiudicati lo scorso anno i lavori di riqualificazione. Un passaggio fondamentale che consentirà a Palazzo de Nobili di procedere speditamente con la successiva fase di progettazione esecutiva ed avviare i lavori nel mese di aprile. A renderlo noto il sindaco Sergio Abramo e l’assessore alle grandi opere, Giulia Brutto, che hanno sottolineato come quello predisposto da Palazzo de Nobili costituisca il primo intervento strutturale che interessa lo storico immobile del centro cittadino dopo diversi decenni.

    Nello specifico, i lavori – aggiudicati alla ditta “Calf srl” per un importo complessivo di 350mila euro circa sulla base del progetto predisposto dallo studio “M3T Srl” – si focalizzeranno su un vasto appartamento di oltre 400 metri quadrati che occupa il secondo e il terzo piano di Palazzo Fazzari ed è caratterizzato dalla presenza di manufatti di pregio artistico e architettonico, anche di impostazione barocca. L’intervento consentirà il recupero di tutti i vani dell’appartamento, mentre al secondo piano le sale esistenti saranno predisposte per utilizzi didattici ed espositivi. Il progetto di recupero prevede, inoltre, il rifacimento della pavimentazione, che conserverà lo stile preesistente, la realizzazione di controsoffittature, il rifacimento dei servizi igienici, degli impianti elettrico e termo-idraulico e delle opere di illuminotecnica e l’installazione di arredi e complementi. Particolare attenzione sarà dedicata al recupero delle murature e dei loro dipinti, in ottemperanza alle prescrizioni della Sovrintendenza, che tuteleranno anche gli elementi architettonici presenti come i due camini antichi (uno classico, l’altro barocco), la scala in legno che collega i due piani, gli infissi interni ed esterni che saranno completamente restaurati.

    “L’ala pubblica di Palazzo Fazzari – ha evidenziato il sindaco Sergio Abramo -, come già ribadito in passato, sarà destinata ad ospitare attività legate alla cultura dando forma, con un altro importante tassello, al disegno di rilancio e rivitalizzazione del centro storico e del suo prestigioso patrimonio architettonico e immobiliare. Un’operazione importante, quella partita ufficialmente con il documento siglato con la Regione, che si inserisce nell’ambito della più ampia strategia dell’amministrazione comunale volta anche ad attrarre la partecipazione e l’interesse dei più giovani verso il cuore antico della città attraverso i suoi contenitori culturali”.