• Home / CITTA / Verso Emmaus a Bagnara: “Un sentiero verso il Santo Sepolcro di Gerusalemme che consenta l’accesso alle persone disabili”
    abbazia bagnara

    Verso Emmaus a Bagnara: “Un sentiero verso il Santo Sepolcro di Gerusalemme che consenta l’accesso alle persone disabili”

    “Un sentiero verso il Santo Sepolcro di Gerusalemme che consenta l’accesso alle persone disabili”. L’iniziativa di contribuire a realizzare quest’opera nei luoghi santi della Palestina,parte da Bagnara e sarà finanziata in collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi (che opera da decenni in Terre Santa)con i proventi del libro “Verso Emmaus” (Pellegrini editore)scritto da don Rosario Pietropaolo, abate dell’abbazia Santa Maria e i XII apostoli della cittadina tirrenica. Il libro che avrà un potenziale circuito di distribuzione nazionale ed internazionale attraverso i canali della stessa Opera Romana sarà presentato sabato 1 agosto alle ore 20 nella chiesa abbaziale di Bagnara da monsignor Liberio Andreatta vicepresidente dell’Opera Romana, che ha curato la prefazione del volume, da don Filippo Curatola e da Mimmo Nunnari, autore della postfazione. Il volume è un diario essenzialmente spirituale e culturale sui viaggi compiuti e guidati in Terra Santa da don Pietropaolo arricchito da un consistente repertorio fotografico di immagini storiche della Palestina ritrovato e restaurato dallo stesso abate Pietropaolo in uno dei viaggi in Terra Santa. L’originalità del libro, spiega nella prefazione mons. Andreatta, è quella di non soffermarsi tanto sulla descrizione dei luoghi vissuti come “pietre del passato” ma come “pietre vive del presente” che trovano nella sguardo e nel cuore del pellegrino in Terra Santa il terreno fertile per accogliere il messaggio di Gesù agli uomini.