• Home / CITTA / Reggio- Face, ancora bellezza nella sua terza giornata

    Reggio- Face, ancora bellezza nella sua terza giornata

    Il FaceFestival ritorna nella serata del 6 agosto per offrire, ad un pubblico sempre più coinvolto e numeroso, la sua terza serata di punta con un programma ricco di eventi impegnati, ma anche leggeri, divertenti.

    La scena si apre sul progetto McMUSA di Marta Ciccolari, giornalista ed autrice, specializzata in cultura e letteratura contemporanea nordamericana. L’iniziativa originale e interessante, nella sua semplicità, unisce dentro un unico percorso i viaggi letterari a quelli reali, battezzati dalla stessa ideatrice “Book Riders”, veri e propri viaggi letterari in America, veri e propri tour sulle tracce delle storie e degli scrittori che hanno reso leggendaria questa terra ancora così lontana da noi. Il reading di Marta, moderato da Elisabetta Marcianò, racconta ai presenti la nascita del progetto le suggestioni del viaggio letterario, domanda, incalza, indaga nel gusto di chi ascolta le sue parole, trasferisce un messaggio importante l’amore per il luogo e per la letteratura ed infine, quasi come un’ultima pagina del momento, legge un brano scelto per l’occasione dal libro “Quando siete felici fateci caso”, di Kurt Vonnegut. E di felicità “piccola”, quotidiana, a tratti ironica si continua a parlare durante la serata con il testo teatrale di Tiziana Calabrò ed Eleonora Uccellini.

    Il testo “Ho attraversato ridendo la terra capovolta” è ispirato al blog della Calabrò, “Lamedagliadelrovescio”. Le due protagoniste si muovono sul palco in bilico tra un tacco 12 e le ballerine, in bilico tra l’essere donna e madre, si muovono tra il pubblico, coinvolgono gli spettatori, offrendo un momenti di “teatro live” a tratti irriverente, assennati. La serata continua all’insegna del teatro con la lettura di alcuni brani tratti dalle opere dello scrittore Domenico Loddo.

    A concludere la serata il ritorno, tanto atteso, sul palco del FACE di Cassandra Raffaele, “cantora indipendente” catanese. L’artista ha acceso la piazza del fortino con il suono del suo strumento simbolo, l’ukulele, ha coinvolto, emozionato nello stile che la contraddistingue, l’ironia del cabaret legata, a volte, anche a temi impegnati.

    Una serie di scambi e battute ironiche, alternate al talento della sua inconfondibile voce, si sono susseguiti sul palco. “Amo questo luogo, amo la Calabria e sono felice che si sia instaurato un rapporto così intenso con essa e con il FACE – spiega dal palco l’artista siciliana – Il mio prossimo lavoro musicale, in uscita ad ottobre, risente dei suoni elettronici, mentre i testi sono sempre in stile Cassandra.E

    Cassandra sorride maliziosa perché nell’orecchio mi sussurra un’indiscrezione su una collaborazione importantissima con un cantautore italiano. A quel punto la musica del djset Brancatelli segna la fine di un’atra splendida serata all’insegna dell’arte.

    Tutti gli eventi in programma sono stati presentati, anche questa volta, dal presentatore ufficiale del FACE MS- Dos (Francesco Miroddi)