• Home / CITTA / Isola Capo Rizzuto: in Consiglio comunale si discute della Soakro

    Isola Capo Rizzuto: in Consiglio comunale si discute della Soakro

    I lavori del consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto, di Giovedì 30 Luglio, sono iniziati con una comunicazione del sindaco, fuori dai punti all’ordine del giorno, sulla sempre peggio situazione Soakro: “Purtroppo la situazione Soakro peggiora giorno dopo giorno, ad oggi abbiamo quasi tutte le vasche dei fanghi sature che necessitano di un intervento urgente che faremo noi, a nostre spese, nei prossimi giorni. Inoltre, la stessa società, ha comunicato al prefetto che non è più in grado di gestire la situazione acqua, demandando di fatto ai comuni la gestione degli impianti dal 1° Agosto. Ricordo che già nel mese di Gennaio abbiamo denunciato Soakro per la situazione del potabilizzatore, inoltre già da molto tempo i lavori ordinari sono a carico nostro, sul territorio ci sono ingenti perdite idriche più volte segnalate alla società. Nei prossimi giorni metteremo mano a tutti gli impianti di pompaggio, in questo momento, in piena stagione estiva, non possiamo permetterci disagi”. Il consiglio procede con la comunicazione all’assise della nomina del neo assessore Domenico Viola, subentrato a Francesca Stillitano, per poi approvare i verbali della seduta precedente. Tra i punti più delicati della giornata c’è sicuramente il disavanzo derivante dal riaccertamento straordinario dei residui al 1° Gennaio 2015, che ammontano ad oltre 9 milioni di euro. L’amministrazione ha studiato la modalità di ripiano con una rateizzazione di 30 anni pari a circa 319 mila euro annui, ripiano approvato dalla sola maggioranza. Nel punto 4 si è parlato delle nuove tariffe della tassa sui rifiuti che restano praticamente invariate con un aumento irrisorio di pochi centesimi a famiglia, questo grazie ad un ottimo studio dell’amministrazione che non ha fatto cadere sui cittadini l’aumento di quasi 500 mila euro sui diritti di discarica, recuperando la somma tra la quota di gestione del CARA di Sant’Anna e sul recupero dell’evasione dalle strutture ricettiva, alla fine sui cittadini è stata spalmata una cifra intorno i 40 mila euro. Variazioni importanti invece sull’imposta di soggiorno 2016, che intanto dal prossimo anno si pagherà già dal 1° Gennaio e non solo nella stagione estiva, come succede in tutte le località turistiche. L’imposta di soggiorno sarà calcolata a stella per Hotel e Villaggi, 0,50 cent al giorno per ogni stella; 0,30 cent per i campeggi e 1,50 per le altre strutture ricettive quali bed e breakfast, affittacamere ecc. Infine, i punti 6-7-8, sulle conferme delle Aliquote inerenti Imu, Iuc e addizionale Irpef sono state approvate dalla maggioranza senza essere discusse come approvato dall’intero consiglio. L’assise comunale si riunirà nuovamente Venerdì 7 Luglio.