• Home / CITTA / Crotone – La presentazione al Museo Civico del libro di Angela Caccia “Il tocco abarico del dubbio”: quando la poesia è costruttrice di bellezza

    Crotone – La presentazione al Museo Civico del libro di Angela Caccia “Il tocco abarico del dubbio”: quando la poesia è costruttrice di bellezza

    I poeti sono costruttori di bellezza. Lo conferma, con il suo libro “Il tocco abarico del Dubbio” Angela Caccia presentato questa sera al Museo Civico del Castello Carlo V. All’evento, promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Crotone, con l’autrice sono intervenuti Eugenia Garritani, Paolo Sesti, Davide Zizza e Luciana Proietto. E’ intervenuto, inoltre, Ottavio Rossani, critico letterario e poeta, responsabile del blog Poesia del Corriere della Sera. Il dibattito è stato moderato da Francesco Vignis, portavoce del sindaco Vallone. Angela Caccia, nata a Cutro, ha già al suo attivo numerose opere apprezzate anche fuori dai confini nazionali. Ha vinto numerosi concorsi letterari tra cui l’International Poetry Competiton di Dublino nel 2003 e la medaglia del Presidente della Repubblica al premio “Insanamente” di Rimini nel 2012. Con la sua nuova opera “Il tocco abarico del dubbio” è un percorso particolarmente interessante ed affascinante che parte proprio dal titolo. Il punto abarico è la zona dove le forze gravitazionali si azzerano. In questa posizione si inserisce il dubbio che non porta né verità né inganni ma che consente attraverso il proprio libero arbitrio a conoscere sé stessi e il mondo che ci circonda. La sua poesia ha una visione ampia sul concetto di esistenza ed il dubbio è elemento fondante per cancellare le false certezze. Angela Caccia è una autentica costruttrice di bellezza o meglio di un metodo per arrivare alla visione totale della bellezza. La bellezza che la fretta e l’insensibilità dei tempi moderni nascondono agli occhi ed al cuore e che attraverso la poesia può essere recuperata. Angela Caccia mette al servizio di questa causa la sua riconosciuta arte e la sua poesia non si sforza di insegue una rima ma riesce con efficacia a proporre una emozione. Una serata all’insegna del bello grazie non solo alla poesia di Angela Caccia ma per gli interventi musicali della cantante Dalila Tallarico e della pianista Chiara Ianni molto apprezzati dal pubblico intervenuto numeroso che ha potuto ammirare anche la bellezza del Museo Civico e del Castello Carlo V