• Home / CITTA / Reggio – Alla Provincia il convegno sui danni alla salute provocati dai campi elettromagnetici

    Reggio – Alla Provincia il convegno sui danni alla salute provocati dai campi elettromagnetici

    Il convegno: l’uomo nell’era tecnologica. Come si starà domani, dobbiamo deciderlo oggi, si svolgerà domani, giovedì 21 maggio 2015 alle 16.30, presso la Sala Convegni del Palazzo della Provincia a Reggio Calabria. Il convegno è promosso dall’azienda Domus Line Italia, che si occupa dei sistemi di riposo per patologie posturali nonché di prevenzione dai danni di elettrosmog e di magnetoterapia a basso campo, con il patrocinio del Comune e la Provincia di Reggio Calabria e degli ordini dei Medici e degli Ingegneri di Reggio.

    Le tematiche riguarderanno i danni alla salute causati dai campi elettromagnetici dei cellulari oppure dei modem wi – fi. Tra gli esperti che interverranno al convegno figurano la signora Giovanna Russello, responsabile nazionale di Domus Line, l’ing. Antonino Greco, direttore scientifico della Domus Line, che spiegherà cosa sono i campi elettromagnetici e come bisogna fare per difendersi da essi, il dott. Carmelo Pecora, direttore medico della Domus Line, il prof. Paolo Albino, kinesiologo, e il dott. David Calabrò, posturologo e direttore delle attività di ricerca scientifica AIRPEC. Per i saluti istituzionali interverranno anche il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà e il presidente del Consiglio della Provincia, Antonio Eroi. In particolare, il prof. Albino spiegherà le varie posture corrette da assumere per il benessere della colonna vertebrale e le conseguenze delle posture scorrette sul rachide. Il dott. Calabrò illustrerà invece l’importanza dell’ergonomia – ginnico posturale e come alcuni esercizi fisici specifici possono contrastare con successo il diabete mellito.

    Infine, il dott. Pecora parlerà dei danni alla salute provocati dallo stile di vita post moderno (vita sedentaria, posture viziate, alimentazione scorretta ed ampia esposizione agli agenti oncogeni) ed anche le molte controversie sorte all’interno della comunità scientifica riguardo ai danni derivanti dai campi elettromagnetici.
    Grande spazio sarà dato ai nuovi metodi clinici che consentono di curare la colonna vertebrale con tecniche non invasive. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.