• Home / CITTA / Reggio – Comune contro Soprintendenza sulla riqualificazione del Lido (VIDEO)
    comune riqualificazione lido

    Reggio – Comune contro Soprintendenza sulla riqualificazione del Lido (VIDEO)

    di Stefano Perri – Il Comune farà ricorso al Tar contro il parere della Soprintendenza che blocca metà del progetto di riqualificazione del Lido Comunale. Ad annunciarlo è il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà che in un conferenza stampa convocata ad hoc nel salone dei lampadari di Palazzo San Giorgio, alla presenza degli Assessori alle politiche comunitarie Giuseppe Marino ed al bilancio Armando Neri e del Dirigente di settore Francesco Barreca, ha spiegato le ragioni di una scelta che va nella direzione della sistemazione dell’area.
    ”Restituiremo alla città la vista del mare” spiega il Sindaco. Il progetto prevede infatti la demolizione delle due file di cabine, sul lato nord e sud di Torre Nervi, e la realizzazione di strutture più basse, meno impattanti dal punto di vista paesaggistico, che lascerebbero libera la visuale dal Lungomare verso lo Stretto. (Clicca qui per vedere tutte le immagini del nuovo progetto)

    Un progetto, già in fase avanzata, che il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria Francesco Prosperetti ha autorizzato con riserva, prescrivendo il mantenimento della fila di cabine lato sud, quella prospiciente all’area del Lungomare. Il Comune impugnerà il parere della Soprintendenza davanti al Tar. ”Non si capisce – spiega il Sindaco – per quale motivo la Soprintendenza abbia dato il via libera sulla parte nord del progetto e non sulla parte sud. Con il ricorso al Tar – ribadisce Falcomatà – cerchiamo di accelerare l’iter per un’opera che farebbe rifiorire un’area che al momento risulta in uno stato di totale degrado. Vogliamo recuperare la Reggio bella e gentile che abbiamo conosciuto”.
    ”Siamo soddisfatti del progetto vincitore del bando – aggiunge l’Assessore Marino – anche per l’abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso in spiaggia”. Su questo punto l’amministrazione sta già prevedendo una variante per la realizzazione di uno scivolo per l’accesso ai disabili fino all’acqua.
    Il progetto di riqualificazione dell’area del Lido Comunale si inserisce nella più ampia programmazione prevista nel Pisu, Progetto Integrato di Sviluppo Urbano, presentato nel 2010 dalla città di Reggio Calabria e finanziato con fondi comunitari. Il piano d’azione nell’area del lido, che avrà un costo complessivo di 2 milioni e 700 mila euro, prevede la riqualificazione e il recupero della struttura balneare preesistente, il recupero e la rifunzionalizzazione della Torre Nervi, il miglioramento dell’accessibilità all’area d’intervento attraverso la sistemazione e valorizzazione dei percorsi di collegamento già esistenti con “penetrazione –ricucitura” del Lido Comunale verso l’interno dell’area urbana con particolare attenzione alla zona della Pineta Zerbi e all’adiacente parcheggio. Il piano in sostanza prevede un’armonizzazione delle strutture presenti nell’area del Lungomare con quelle esistenti nell’area del lido comunale, da ristrutturare (come nel caso della Torre Nervi) o da abbattere e ricostruire (nel caso delle cabine).