• Home / CITTA / Catanzaro / Lamezia (Cz) – Mastroianni scrive ad Oliverio sull’emergenza franosa nella località di Casturi-Calia

    Lamezia (Cz) – Mastroianni scrive ad Oliverio sull’emergenza franosa nella località di Casturi-Calia

    Il consigliere comunle Nicola Mastroianni scrive all’On.le Mario Oliverio, Presidente della Giunta Regionale della Calabria: Illustrissimo Signor Presidente,
    le imperverse condizioni climatiche abbattutesi negli ultimi giorni sulla nostra regione destano allerta e grande preoccupazione anche tra gli abitanti lametini della popolosa località collinare Casturi-Calia interessata da un intenso dissesto idrogeologico e conseguente movimento franoso dovuto allo smottamento di una parete rocciosa prospicente all’alveo del torrente Piazza, alle spalle delle abitazioni, che compromette la sicurezza e l’incolumità delle persone che vivono e transitano nel luogo.
    La situazione che si vive in queste ore di piogge intense nella località collinare Casturi-Calia è di estremo disagio e pericolo proprio perché coinvolge direttamente molte famiglie residenti e una parte importante del centro abitato e del centro storico.
    In particolare, nella località collinare che sovrasta il centro storico da tempo è in atto un significativo fenonemo franoso che interessa sia strade che edifici e che, in presenza di condizioni sfavorevoli, potrebbe addirittura coinvolgere un’ampia porzione del centro storico nella località Casturi-Calia. Allo stato l’area interessata dal fenomeno franoso presenta evidenti segni di dissesto che risultano particolarmente visibili sui manufatti presenti sul corpo frana quali le diverse vie di comunicazione e alcuni edifici localizzati lungo la sponda destra del torrente Piazza, in corrispondenza del piede della frana, che potrebbero finanche collassare sull’unica via di accesso.
    Sullo stato calamitoso della zona Casturi-Calia il Comune di Lamezia Terme in più occasioni ha allertato tutte le autorità competenti effettuando monitoraggi e rilievi periodici dai quali emerge un oggettivo e graduale peggioramento delle condizioni di equilibrio lungo il versante interessato all’evento franoso.
    Per queste ragioni mi appello a Lei e all’Istituzione da Lei presieduta per ribadire la necessità e l’impellenza di un sostegno più adeguato nel duplice intento di far rientrare la condizione di estrema emergenza con provvedimenti e iniziative non più differibili finalizzati alla bonifica della situazione di pericolo e alla salvaguardia dell’incolumità delle numerose famiglie residenti nella predetta località Casturi-Calia.
    Fiducioso pertanto del Suo tempestivo interessamento e riscontro invio, cordiali saluti.