• Home / CITTA / Catanzaro / Germaneto (Cz) – Al Campus Magna Graecia letture magistrali dei dottori Allegra e De Franciscis

    Germaneto (Cz) – Al Campus Magna Graecia letture magistrali dei dottori Allegra e De Franciscis

    Le letture magistrali dei dottori Allegra (Roma) e De Franciscis (Catanzaro) inaugureranno, giovedì 5 febbraio alle ore 15.00, presso il Campus di Germaneto dell’università Magna Graecia, il primo congresso nazionale del Gruppo italiano vulnologi (Giv).

    Medici e specialisti arriveranno da tutta Italia, in Calabria, per confrontarsi sulle nuove frontiere della vulnologia: una branca della medicina relativamente nuova che si occupa della cura delle cosiddette ulcere o ferite cutanee croniche (circa due milioni di pazienti nel nostro Paese). Il gruppo di studio che fa capo alla “Giv” intende proporre e stimolare, nell’arco di tre intense giornate di lavoro, nuovi approcci di studio nel trattamento di queste lesioni.

    Nonostante i recenti progressi nel campo medico, infatti, il loro trattamento rappresenta un problema di difficile soluzione sia per i lunghi tempi di guarigione che per le frequenti complicanze, come le infezioni, che annullano i progressi di riparazione tessutale raggiunti e che sono gravate da trattamenti costosi e, spesso, associati alla perdita della capacità lavorativa. Lo scopo dell’evento è anche e soprattutto quello di approfondire gli aspetti clinici, diagnostici e terapeutico-riabilitativi nonché i percorsi ospedale-territorio dei pazienti affetti da ulcere croniche cutanee.

    Il congresso abbraccerà tre intere giornate di sessioni, sviluppandosi attraverso tavoli tematici, letture magistrali, dibattiti, gruppi di studio. Previsti oltre 100 relatori per 220 interventi programmati. Inoltre, 8 crediti formativi Ecm saranno riconosciuti ai circa 200 partecipanti già preregistrati. Luigi Battaglia, presidente dell’assise Giv, ricorda che l’evento, vista la rilevanza dei temi trattati, è rivolto a tutte le professioni sanitarie, inclusi i medici di base. Il congresso si concluderà il 7 febbraio con gli interventi di chiusura dei “sette saggi”: C. Allegra (Roma), P. L. Antignani (Roma), G. Botta (Siena), S. De Franciscis (Catanzaro), V. Gasbarro (Ferrara), M. Greco (Catanzaro), F. Stagno D’Alcontres (Messina).