• Home / CITTA / Cosenza – Il giovane scrittore Gabriele Fabiani agli incontri della Commissione Cultura

    Cosenza – Il giovane scrittore Gabriele Fabiani agli incontri della Commissione Cultura

    E’ stato il giovane scrittore cosentino, originario di Castiglione Cosentino, Gabriele Fabiani, il protagonista più recente degli incontri con l’autore programmati dalla Commissione cultura del Comune di Cosenza, presieduta da Claudio Nigro.
    L’occasione è stata la presentazione, nella Sala “Quintieri” del Teatro “Rendano”, del libro “Yes, we call”, pubblicato dalle edizioni “Periferia” e che racconta l’odissea di un giovane operatore di call center alle prese con un mondo in cui regnano caos e confusione e nel quale lo sfruttamento dei precari è molto spesso la regola.
    E la condizione di profonda solitudine che vive un lavoratore di call center, posta a base del libro di Gabriele Fabiani, è stata al centro anche di un video con il quale lo stesso giovane scrittore ha introdotto la presentazione del suo libro.
    Dopo l’intervento del Presidente della Commissione Claudio Nigro è stato il consigliere Mimmo Frammartino ad illustrare il percorso artistico e la formazione culturale del giovane scrittore cosentino. Attraverso la relazione di Mimmo Frammartino è stato possibile mettere a fuoco la personalità di Gabriele Fabiani, le sue passioni e la sua forza. Oltre a “Yes, we call”, Fabiani ha pubblicato anche il romanzo “Tre metri sotto il mare” il cui titolo ed il cui contenuto richiamano volutamente quelli del grande successo letterario, “Tre metri sopra il cielo” di Federico Moccia. “E se la vera novità di “Tre metri sotto il mare”- ha detto ancora a questo proposito Frammartino- è rappresentata dal linguaggio utilizzato, che è una fotografia delle nuove generazioni, perché è proprio quel mondo giovanile che Fabiani vuole raccontare, la straordinaria forza di “Yes we, call” sta nel suo essere contemporaneamente specchio di una società rassegnata e motivo di slancio per il superamento di questa condizione. E’ solo, infatti, arrivando a metabolizzare, la propria solitudine che Fabiani trova il modo di esorcizzarla e superarla.”
    Apprezzamenti sono stati rivolti al giovane scrittore anche dagli altri membri della Commissione: Maria Lucente, Francesco Perri e il Presidente Nigro che ha poi invitato i presenti ad intervenire. Prima ad accettare l’invito, il Sindaco di Castiglione Cosentino, Dora Lio, che con orgoglio ha raccontato al pubblico di Fabiani bambino, scolaro attento e sensibile. E’ stata poi la volta di Anna Laura Cittadino, già premiata dalla Commissione cultura, che ha invece colto l’occasione per rinnovare a Fabiani una stima ed un affetto che da sempre si nutrono di una passione comune: l’amore per la poesia. L’ultimo ad intervenire il giovane Giovanni De Mari, che, in rappresentanza di una delegazione di lavoratori di call center, ha invitato Gabriele Fabiani a partecipare ad un prossimo evento pubblico che affronterà proprio la problematica del precariato e del lavoro all’interno dei call center presenti sul territorio calabrese. “La speranza di tutti – ha concluso De Mari – è che l’affermazione “Yes, we call- Si, noi chiamiamo”, che oggi ha il tono della rassegnazione per una condizione di precariato e incertezze, possa una giorno essere pronunciata con orgoglio, quello stesso orgoglio che spingeva Barack Obama ed i suoi sostenitori a gridare al mondo con forza:”Yes, we can!- Si, noi possiamo!”