• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Un finanziamento a fondo perduto per aiutare gli operatori balneari

    Catanzaro – Un finanziamento a fondo perduto per aiutare gli operatori balneari

    Un finanziamento a fondo perduto per aiutare gli operatori balneari ad adeguare le loro strutture al piano spiagge.

    È con questo obiettivo che l’Amministrazione comunale sta per predisporre un bando pubblico che disciplini il finanziamento da erogare ai titolari dei lidi che vogliono ristrutturare e  adeguare gli stabilimenti alle linee guida del piano spiagge.

    L’assessore alle attività economiche e al turismo, Daniela Carrozza, e il dirigente del settore attività economiche, Andrea Adelchi Ottaviano, hanno illustrato l’iniziativa ai titolari degli stabilimenti nel corso di una riunione tenutasi questa sera nella sala concerti di Palazzo De Nobili. All’incontro ha partecipato anche l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Vitale.

    Con l’intento di accrescere l’attrattività del lungomare e, in particolare, della zona dei lidi, seguendo la filosofia e gli standard contenuti nel piano spiagge, il bando pubblico pensato dall’Amministrazione si baserà su una procedura di selezione progettuale, sull’obbligo di corrispondenza a determinati prerequisiti e su alcune premialità (come la promozione di sport marini o il “colmo” dello stabilimento non superiore al parapetto del lungomare) valutati da una apposita commissione. In particolare i requisiti per partecipare al bando riguardano le strutture dai colori chiari o dalle tinte neutre, le cabine al di sotto delle palafitte, la chiusura opaca delle stesse palafitte, l’assenza di pubblicità su strada o sui fianchi della struttura, la presenza di sale giochi inferiore al 10% della superficie del lido (e nessuna slot machine). Comune e Fincalabra, inoltre, stanno creando una partnership per facilitare l’accesso al credito agli operatori, che durante l’incontro hanno accolto positivamente l’ipotesi di bando pubblico illustrato loro dall’Amministrazione.

    “Con questo bando – ha affermato Daniela Carrozza – l’Amministrazione guidata da Sergio Abramo vuole predisporre uno strumento che possa affiancare concretamente quegli operatori turistici che hanno intenzione di migliorare le proprie strutture balneari. Il finanziamento a fondo perduto persegue lo scopo di abbellire e migliorare la zona a più alta vocazione turistica del Capoluogo di regione, sulla quale Palazzo De Nobili sta investendo con decisione sia sul fronte strutturale, e i lavori per il porto sono lì a dimostrarlo, sia sul fronte dei servizi e delle attrattive per i turisti. Il potenziamento dell’appeal di Catanzaro – ha concluso l’assessore – passa anche dall’adeguamento delle strutture balneari a standard e parametri turistici moderni, che contribuiranno a rendere il quartiere Lido e, dunque, l’intera città di Catanzaro, il principale punto di riferimento per un ampia fascia costiera nella stagione estiva”.