• Home / CITTA / Reggio – Avviato l’iter tecnico- amministrativo per la messa in sicurezza della strada Bova –Bova Marina

    Reggio – Avviato l’iter tecnico- amministrativo per la messa in sicurezza della strada Bova –Bova Marina

    Avviato  l’iter tecnico- amministrativo  per  la messa in sicurezza della  strada  Bova –Bova Marina, viabilità alternativa  al tracciato di competenza della Provincia, che nel corso  negli anni è stata  interessata da continui movimenti franosi.   Grazie ad un protocollo d’intesa  tra l’Amministrazione provinciale e il Comune di Bova Marina, un segmento  di mille e cinquecento metri   dell’arteria in questione,  chiuso al traffico perché completamente  ostruito da una frana,  sarà interessato   ad un  intervento di  rifacimento e messa in sicurezza. L’Ente guidato da Giuseppe Raffa,  con l’accordo, sottoscritto dallo stesso Presidente e dal sindaco di Bova Marina  Vincenzo Crupi, ha concesso al Comune ionico 2,5 milioni di euro  che, come ente attuatore,  si è  impegnato  “a porre in essere  tutti gli adempimenti  necessari  per consentire la realizzazione dell’intervento”.  L’ente attuatore, cioè il Comune di Bova Marina, “potrà avvalersi di tecnici esterni per le fasi di progettazione, direzione dei lavori e sicurezza, collaudo,  nonché  per la redazione  ed elaborazione degli  atti occorrenti per eventuali procedimenti espropriativi”.
    Alla firma del protocollo d’intesa  hanno assistito il sindaco di Bova ,Santo Saverio Casile , il consigliere provinciale Pierpaolo Zavettieri e la dirigente  del settore “Viabilità e Trasporti” della Provincia Domenica Catalfamo.
    “Gli interventi sulla viabilità – ha detto il presidente Raffa a margine  della firma del protocollo –   continuano a rappresentare  una nostra priorità ,convinti come siamo  che limitando l’isolamento al nostro territorio   saranno fornite nuove possibilità di sviluppo. Come ripeto spesso,  le strade sono opere di ingegneria sociale: la loro presenza   allontana  situazioni di emarginazione e di sottosviluppo.  Con l’intervento in questione, ne sono certo,  la cultura, le tradizioni e la storia dell’area grecanica   diventeranno catalizzatori  di nuovi  progetti culturali e turistici”.
    “Grazie  al  protocollo d’intesa con la Provincia –  ha tenuto a sottolineare il sindaco di Bova Marina Vincenzo Crupi  – raggiungiamo  un risultato storico   atteso da alcuni decenni.   Il ripristino di questo tratto di strada  farà registrare  importanti benefici  per un’area la cui valorizzazione è legata anche all’efficienza dei collegamenti viari. Come comune di Bova Marina   faremo di tutto perché in tempi brevi  venga   ripristinato  questo importante collegamento  la cui chiusura provoca  disagi alla mobilità delle persone”.
    Soddisfatto  anche il primo cittadino di Bova.  Per Santo, Saverio Casile “ il protocollo d’intesa  aumenterà  la salvaguardia  dell’antico borgo di Bova e, di conseguenza, agevolerà   le conoscenze   paesaggistiche, architettoniche , storiche  e culturali di questo  sito dell’antico fascino.  Il mio auspicio è che l’intervento si concluda  entro l’anno in corso”.
    Il consigliere Pierpaolo Zavettieri, il quale ha seguito con particolare attenzione l’intero iter che ha portato alla firma dell’accorso, pone l’accento sulla grande valenza dell’intervento  di rifacimento  e di  messa in sicurezza del collegamento tra Bova Marina  e uno dei 21 borghi  più belli d’Italia. “ L’interruzione del tracciato, dovuto a problemi di dissesto,  da tempo  –  ha  detto  Zavettieri – limita l’interesse  nei confronti di realtà grecaniche  come Bova, Africo e Roghudi.  Non nascondo la mia soddisfazione per  questa nuova  opportunità  che la Provincia  offre alle popolazioni di un  territorio  dalle grosse potenzialità,   inespresse  anche per la carenza infrastrutturale”.