• Home / CITTA / Speziali (Pdl), incentivi ad assunzione donne lavoratrici

    Speziali (Pdl), incentivi ad assunzione donne lavoratrici

    Il senatore del Pdl Vincenzo Speziali, con un’interrogazione, presentata ai ministri del lavoro e dell’economia, ha chiesto la reintroduzione della Calabria tra le regioni del Sud d’Italia in cui le imprese hanno diritto agli incentivi per l’assunzione di lavoratrici donne con contratti di inserimento.Speziali sottolinea che ”il decreto ministeriale del 13 novembre 2008 equipara, paradossalmente, la Calabria alle regioni piu’ ricche e strutturate del Paese, come il Veneto e la Lombardia, ignorando, di fatto, il contesto di carenze e difficolta’ in cui il sistema produttivo calabrese si trova ad operare.L’esclusione della Calabria e’ incomprensibile ed estremamente grave, ancor piu’ incomprensibile se si considera che essa risulta essere l’unica regione del Sud lasciata fuori dai benefici previsti dal decreto emanato dal Ministero del lavoro. Cio’ non puo’ che frenare il rilancio economico del Mezzogiorno ed il miglioramento della condizione occupazionale della donna nei settori del commercio e in quello del terziario e dei servizi dove, tradizionalmente, la presenza femminile e’ piu’ consistente”. In sintesi, il senatore Speziali chiede ai Ministri del lavoro e dell’economia ”un intervento di revisione dei criteri in base ai quali si e’ provveduto all’individuazione delle regioni destinatarie degli incentivi per l’assunzione di donne lavoratrici, al fine di consentire l’inclusione della Calabria, rafforzando cosi’ le basi per un rilancio economico e sociale del Meridione”.(ASCA)