• Home / CITTA / Rifiuti: A Cosenza ritardi raccolta, sindaco sospende società

    Rifiuti: A Cosenza ritardi raccolta, sindaco sospende società

    Il sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, ha emesso un’ordinanza urgente con la quale sospende con effetto immediato l’affidamento alla societa’ Valle Crati del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, affidandolo, temporaneamente, a ditte private. Il provvedimento, spiega il sindaco nella sua ordinanza, si e’ reso necessario ”stante l’urgente necessita’ di porre rimedio ad una situazione di grave pericolo per la salute, l’igiene pubblica ed il decoro urbano”. La gestione dei rifiuti era affidata al Consorzio Valle Crati, di cui fanno parte 43 Comuni della Provincia, a mezzo della societa’ omonima a prevalente capitale pubblico. Perugini, nell’ordinanza, parla di ”cattiva gestione del servizio e delle omissioni imputabili al Consorzio che, pure, aveva l’obbligo di vigilare e di intervenire”. In conseguenza di cio’, afferma il sindaco, a Cosenza ”si riscontra sempre di piu’ sul territorio la presenza di accumuli di rifiuti in elevata quantita’, talche’ si rende necessario, ed estremamente urgente, procedere alla loro rimozione con la massima sollecitudine, al fine di evitare gravi conseguenze sotto il profilo igienico-sanitario e, quindi, a tutela della salute pubblica e del decoro urbano”. L’ordinanza, che ha valore ”sino a quando le ragioni che hanno determinato i gravi disservizi siano venute meno e, comunque, allo stato, per non oltre tre mesi da oggi”, e’ stata comunicata, come ”formale atto di denuncia”, alla Procura della Repubblica di Cosenza, alle forze dell’Ordine, al Prefetto, alla Regione ed al Commissario delegato per la criticita’ ambientale in Calabria. (ANSA)