• Home / CITTA / Interrogazione Angela Napoli su danni alluvionali

    Interrogazione Angela Napoli su danni alluvionali

    INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

     

    Al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai  Ministri dell’Interno, dell’Ambiente e della Tutela del Territorio del Mare – Per sapere – Premesso che: 

     

     

         –    l’alluvione degli ultimi giorni, peraltro ancora in corso, si è abbattuta sulla     

    Calabria provocando danni ingenti su molte parti del territorio regionale;

     

    l’ondata di maltempo delle ultime ore ha provocato anche la morte di tre persone: a Polistena (R.C.) un uomo ha perso la vita nel crollo di un ponte; a Reggio Calabria un anziano è deceduto per un malore dopo che il ramo di un albero aveva colpito la sua auto; un giovane è morto nel catanzarese per un incidente stradale causato dalla forte pioggia;

     

    i danni a strade, case, attività commerciali, imprese e servizi risultano davvero enormi;

     

    molti Comuni della Calabria sono rimasti isolati a causa di smottamenti e crolli;

     

    numerosi fiumi  e torrenti della Regione sono tracimati ed hanno provocato enormi danni;

     

    molti Paesi della Piana di Gioia Tauro ed aspromontani sono stati costretti ad aggiungere anche danni alle colture agrumicole ed olivicole;

     

    l’intero lungomare di Caulonia, sulla fascia jonica reggina, ha ceduto anche per le forti mareggiate;

     

    nel Vibonese, già colpito dall’alluvione del 3 luglio 2006, e nella zona delle Pre – Serre e delle Serre si registrano danni ingenti all’agricoltura, alle attività commerciali ed imprenditoriali, nonché alla viabilità del territorio;

     

    nel cosetino si sono verificati numerosi smottamenti di terreno, allagamenti di case, cadute di alberi e di frane; lo straripamento del fiume Crati ha costretto all’evacuazione di 200 nuclei familiari;

     

    i danni hanno colpito i Comuni costieri ma anche molti Comuni delle zone interne della Calabria;

     

    in Calabria, purtroppo, non è mai stata attuata una seria politica di salvaguardia e difesa del territorio: fiumi e torrenti non sono mai stati messi in sicurezza e nessun piano contro il dissesto idro-geologico dell’intera Regione risulta essere mai stato attuato:

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    quali urgenti iniziative  il Governo intenda attuare per sopperire agli ingenti danni causati in Calabria dall’ultima alluvione;

     

    se non ritengano, altresì, necessario ed urgente avviare adeguati interventi per finanziare un necessario piano per il riassetto idro-geologico della Regione.

     

     

    On. Angela NAPOLI

     

     

     

    Roma 16 dicembre 2008