• Home / CITTA / De Magistris: Di Pietro, non mi convince trasferimento toghe

    De Magistris: Di Pietro, non mi convince trasferimento toghe

    Per il leader dell’Italia dei Valori Antonio di Pietro il trasferimento del pg di Catanzaro Enzo Jannelli e del procuratore di Salerno Luigi Apicella deciso dal Csm rappresenta ”un colpo al cerchio e uno alla botte”. ”Non mi convince – spiega Di Pietro all’ANSA – credo che nell’interesse della giustizia bene avrebbe fatto il Csm ad accertare chi ha abusato delle proprie funzioni. Mi pare che togliere di mezzo entrambi significhi avallare che si tratta di una ‘guerra fra toghe’ e non credo sia in atto una guerra. I magistrati sono uguali a tutti gli altri cittadini di fronte alla legge e se qualcuno sbaglia deve accettare che si indaghi e non reagire come hanno reagito a Catanzaro”. Piu’ in generale Di Pietro ritiene che sia ”anomalo quanto e’ successo attorno a De Magistris. La sua unica colpa e’ di aver svolto un’indagine non contro un qualsiasi ‘acchiappa galline’ ma nei confronti di persone che hanno ruolo e potere. Quando un magistrato svolge un’indagine del genere bisogna fargliela finire”.(ANSA).