• Home / CITTA / Comunità Montane: Uncem, governo consenta redazione bilanci effettivi

    Comunità Montane: Uncem, governo consenta redazione bilanci effettivi

    Il Governo ha accolto oggi alla Camera l’ordine del giorno presentato da Quartiani, Misiani, Giovanelli e Sanga, con il quale richiama l’attenzione sulla ”situazione potenziale di generalizzato dissesto che si determinerebbe sui bilanci delle Comunita’ montane per il 2009 a causa del grave taglio disposto sul loro fondo ordinario dalla Finanziaria 2008 e dal Dl 112”. Per fronteggiare la difficile situazione che si sta determinando sul territorio, e che causerebbe peraltro aggravio di spesa per lo Stato e una significativa riduzione dei servizi essenziali ai cittadini, Quartiani ha chiesto di ”trasferire dal Fondo nazionale per la montagna le risorse necessarie per far fronte all’esercizio finanziario 2009, in attesa di una definitiva risoluzione del problema”. ”Salutiamo con favore – ha commentato il Presidente dell’Uncem Enrico Borghi – il voto della Camera che ha accolto, sia pure come atto di indirizzo politico, l’istanza avanzata dall’Uncem. Con questo atto, che ha registrato una votazione bipartisan, il Parlamento sancisce ancora una volta il ruolo delle riformate Comunita’ montane al servizio del territorio nazionale, e consente di evitare numerosi dissesti senza alcun aumento della spesa pubblica. Attendiamo ora che il governo traduca in concreto questo atto di indirizzo, al fine di poter consentire alle Comunita’ montane la redazione di bilanci effettivi e reali ed evitare di scaricare sui Comuni costi che i medesimi non avrebbero potuto sopportare”. (ASCA)