• Home / CITTA / Carceri: Giovanardi, risparmi da tossicodipendenti in comunità

    Carceri: Giovanardi, risparmi da tossicodipendenti in comunità

    ”E’ assurdo che un detenuto tossicodipendente costi allo Stato 400 euro al giorno, mentre una Comunita’ di recupero riceve 50 euro per coloro che ospita”. Lo ha affermato Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile, durante una visita al carcere di Monza. Per Giovanardi, spostando i detenuti tossicodipendenti nelle comunita’ ”si otterrebbe il duplice effetto di sfollare le carceri e risparmiare molti soldi”. Il carcere di Monza era stato recentemente oggetto di forti polemiche da parte dei deputati radicali e del Pd, a causa del sovraffollamento e delle disastrose condizioni ambientali. Durante la visita, il sottosegretario ha detto che ”il carcere di Monza e’ un esempio di struttura che funziona e quindi da imitare, per quel che riguarda la cura dei detenuti tossicodipendenti e piu’ in generale per il reinserimento dei carcerati nella societa’ una volta scontata la pena”. Riguardo al sovraffollamento del carcere di Monza, Giovanardi ha infine detto che ”esistono prigioni gia’ pronte che non possono entrare in funzione per cavilli burocratici” e ha citato il caso di ”un carcere nuovo di zecca a Reggio Calabria, inutilizzato perche’ manca il collaudo della strada d’accesso”. (ANSA).