• Home / CITTA / Da Crotone agli Stati Uniti le tavole del ‘Liber Figurarum’ di Gioacchino da Fiore

    Da Crotone agli Stati Uniti le tavole del ‘Liber Figurarum’ di Gioacchino da Fiore

    Da Crotone agli Stati Uniti le tavole del ‘Liber Figurarum’ di Gioacchino da Fiore. L’opera, dal maestro orafo Gerardo Sacco in argento sbalzato e smalti, e’ stata realizzata appositamente per il candidato democratico alla Casa Bianca, Barack Obama, che nel corso della campagna elettorale ha piu’ volte citato il mistico medioevale. ”Sentendo citare Gioacchino ad Obama – spiega Sacco – sono rimasto favorevolmente impressionato. E’ per questo che ho deciso di realizzare quest’opera e donargliela’. Le tavole raccolte in un album di pelle brevettato, sono 12 x 17 cm ciascuna. La particolarita’ e’ che possono essere estratte dall’album e appese al muro come fossero dei quadri”. Il libro delle figure e’ la piu’ bella ed importante raccolta di teologia figurale e simbolica del Medio Evo. Le ”Figurae”, concepite e disegnate da Gioacchino da Fiore in tempi diversi, vennero radunate nel Liber Figurarum nel periodo immediatamente successivo alla sua morte, avvenuta nel 1202. L’opera rimane oggi in tre esemplari: il codice di Oxford, il codice di Reggio Emilia e il codice di Dresda. Le riproduzioni qui esposte sono tratte dal codice di Reggio Emilia, databile intorno alla meta’ del XIIIø secolo. Piu’ antico il manoscritto di Oxford, prodotto dall’Officina scrittoria di un monastero calabrese, probabilmente l’abbazia di San Giovanni in Fiore, tra il 1200 e il 1230. (ANSA).