• Home / CITTA / Reggio: questura emette Daspo nei confronti di giocatore che malmenò arbitro

    Reggio: questura emette Daspo nei confronti di giocatore che malmenò arbitro

    Subito dopo l’aggressione all’arbitro nel corso dell’ incontro di calcio di terza categoria disputatosi domenica 8  al campo sportivo di Valanidi tra le compagini del Saracinello e del Touring 104, la Polizia di Stato, sotto le direttive del Questore  Santi GIUFFRE’, ha condotto una complessa attività di indagine diretta all’ identificazione dei responsabili di tale incredibile atto, che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori se non ci fosse stato l’immediato intervento dei poliziotti impiegati in servizio di ordine pubblico per quella partita.  Si è, pertanto, proceduto alle necessarie verifiche e svolto accertamenti, anche sulla base di quanto riferito dall’arbitro. Tale attività ha consentito alla Divisione Anticrimine della Questura di identificare uno degli aggressori, il calciatore Pasquale Zema del Saracinello, nei cui confronti ha proceduto all’ emanazione del Divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive sul territorio nazionale ed estero ove saranno disputati incontri calcistici relativi alla compagine del Saracinello. Tale D.A.S.P.O. avrà la durata di tre anni con l’aggiunta dell’ obbligo di presentazione presso l’ Ufficio di Polizia territorialmente competente.  Nella circostanza la Polizia di Stato ha accertato che il predetto calciatore si è reso protagonista dell’aggressione all’arbitro in quanto non aveva accettato una sua decisione durante le fasi di gioco nel corso del secondo tempo della partita. Come è noto, dopo aver subito l’aggressione, l’arbitro è stato costretto a sospendere la partita facendo, poi, ricorso alle cure mediche presso gli ospedali Riuniti di Reggio Calabria.