• Home / CITTA / Eppure a qualcuno la barriera sul lungomare piaceva….

    Eppure a qualcuno la barriera sul lungomare piaceva….

    Riceviamo e pubblichiamo

    Bravo direttore! Bravo, per "l'ottima segnalazione" su "Strill" che lei con molta leggerezza ha criticato con la complicità dello sconosciuto lettore Mario.

    Meno male che grazie a lei, adesso rivediamo il mar Jonio, si, perchè per qualche giorno ce lo avevano "scippato"……….

    Il fatto è uno solo, a Reggio non si può fare niente di buono perchè c'è sempre quello che gli brucia; volevo capire a questo punto, vista la velocità con la quale si sono svolti e conclusi i fatti con quale motivazione l'autorità competente ha fatto rimuovero quella "invisibile ed irrilevante barriera". 

    Rimango, con la sempre più tenace convinzione che aveva ragione il grande Nicola Giunta, quando continuamente predicava: "chistu è u paisi undi si perdi tuttu….chistu è u paisi i mincrisciu e mindi futtu… Riggiu Riggiu chiu ti vardu e chiu maffliggiu". Ma chi sorti ma chi sorti pi finiri a manu e ….

    Ecco così concludo, e chi vuol capire, deve farlo intelligentemente, facendosi una ragione sul fatto che i problemi di Reggio sono altri, esempio, vada a far fotografare i marciapiedi sul Corso Garibaldi (tanto per dirne una), qualche giorno fa, è inciampato l'ennesimo anziano facendosi seriamente male, vedremo così se il Comune sarà tempestivo alla stessa maniera di quella insignificante barriera di canne.

    Tanto sentivo di manifestarle, con l'augurio che per il futuro, questo sito tratti fatti e argomenti di particolare rilevanza.

    distinti saluti,   

    Salvatore de Simone