• Home / CITTA / Why not, Mastella: “Chiedo l’intervento del Capo dello Stato”

    Why not, Mastella: “Chiedo l’intervento del Capo dello Stato”

    Un ''vero e proprio attentato a liberta' e prerogative costituzionalmente riconosciute; attentato rispetto al quale preliminarmente intendo investire il Capo dello Stato quale presidente del Csm'': cosi' Clemente Mastella accoglie la notizia dell'archiviazione della sua posizione nell'ambito dell'inchiesta Why Not che il gip di Catanzaro ha diposto sul presupposto che non vi sarebbero stati nemmeno gli elementi per iscriverlo nel registro degli indagati. ''Se cos Š – aggiunge l'ex ministro della Giustizia – si tratta di un fatto gravissimo, fuori da ogni principio di legalit…'' Allo stresso tempo il segretario dell'Udeur annuncia di aver dato madnato ai suoi legali ''di valutare tutte le possibili azioni giudiziarie e amministrative a tutela della mia persona e per chiedere il risarcimento dei danni a chi ha lavorato (sul piano giudiziario, sul piano mediatico e su quello politico) per la mia eliminazione politica''. ''Il danno arrecatomi – afferma Mastella – Š infatti irreparabile e i responsabili devono vergognarsi moralmente avendo costruito un vero e proprio linciaggio su di un fatto che non c'Š mai stato e che loro sapevano che non c'era''. ''Mi chiedo infine – conclude l'ex Guardasigilli – quanto danaro pubblico, quante trasmissioni sulla TV di Stato, quante paginate di giornale si sono consumate sulla base di una mia responsabilit… che non esisteva. E si tenga conto che vittima di questa campagna d'odio era il ministro della Giustizia nell'esercizio delle sue funzioni istituzionali''. (ANSA).