• Home / CITTA / Pizzimenti sul Lido comunale: “Si può fare di più”

    Pizzimenti sul Lido comunale: “Si può fare di più”

    <<Le notizie fornite a mezzo stampa sul lido Comunale “Genoese Zerbi” dall’ Ass. Enzo Sidari non evidenziano segnali di grande progettualità. In poche parole non vi sono idee innovative per dare slancio a politiche serie a vantaggio di un punto d’eccellenza della nostra città>>.
    Ad affermarlo in una nota stampa è il capogruppo di Forza Italia alla prima circoscrizione “Centro Storico” Nuccio Pizzimenti.
    L’esponente di Forza Italia propone al Sindaco Giuseppe Scopelliti e all’Ass. Enzo Sidari <<di anticipare l’inaugurazione  dell’apertura della struttura balneare nel mese di maggio, in quanto è anacronistica la consueta apertura del 29 di giugno. Unitamente a un segnale di forte cambiamento sul modo di concepire i servizi nella struttura balneare, fondamentale sarebbe l’assegnazione sulla spiaggia antistante, di 1 ombrellone con 2 sedie sdraio contrassegnati con il numero di cabina, affinché gli utenti possono tranquillamente usufruire di un servizio qualificato>>.
    Conclude Nuccio Pizzimenti <<l’obiettivo deve essere un progetto articolato e complesso per la valorizzazione dell’intero complesso turistico, che porti ad una fruizione di 12 mesi l’anno. Non si può lasciare un’opera incompiuta, in balia di atti vandalici che arrecano ingenti danni al complesso balneare, costando alle casse comunali un’ingente somma di denaro, senza mai riuscire a completare la ristrutturazione totale della stessa. Sono ormai decenni che i cittadini aspettano che il lido ritorni agli antichi splendori. Per tanto sollecito ancora una volta un intervento risolutivo per attivare le procedure necessarie per indire un bando di gara per assegnare la gestione a società private. Oppure che l’amministrazione comunale si faccia carico seriamente dell’esigenze socio-economiche della nostra comunità, ristrutturando il complesso turistico, affinchè si crei quel percorso virtuoso, che costituisca una risorsa strategica per il nostro territorio, offrendo posti di lavoro a molti giovani disoccupati>>.