• Home / CITTA / Autobomba Gioia: ordigno fatto brillare con telecomando

    Autobomba Gioia: ordigno fatto brillare con telecomando

    La bomba collocata sotto l'autovettura, una Mercedes, dell'imprenditore Antonino Princi, 45 anni, a Gioia Tauro, e' stata fatta esplodere con l'utilizzo di un telecomando. E' l'ipotesi seguita dagli inqurenti che stanno ricostruendo la dinamica dell'attentato ad Antonino Princi.  L'agguato odierno per le fonti investigative è chiaro sintomo della ripresa di un duro conflitto tra le cosche mafiose del territorio, acuitosi nei mesi scorsi con l'omicidio del boss Rocco Mole', di 42 anni, a capo dell'omonimo clan. Questo episodio avrebbe fatto saltare gli equilibri criminali sulla Piana al punto che si ipotizza un conflitto emergente tra i principali clan del comprensorio, un tempo alleati.