• Home / CITTA / Spoliazione Museo, Scopelliti: “Da altri Enti imbarazzante silenzio”

    Spoliazione Museo, Scopelliti: “Da altri Enti imbarazzante silenzio”

    “E’ davvero incredibile che le ultime vicende riguardanti lo ‘scippo’ di opere al Museo di Reggio Calabria avvengano con l’imbarazzante silenzio di quegli enti istituzionali che assieme a noi si sarebbero dovuti schierare a difesa degli interessi della città”. Ad affermarlo è il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti. “Nei mesi scorsi avevo lanciato l’allarme e qualche giorno fa ho ribadito in una nota che l’amministrazione comunale, sentendo la città, aveva l’obbligo morale di contrastare in tutti i modi il trasferimento dal Museo di opere importanti. Trasferimento deciso dal Ministero ai Beni Culturali senza il doveroso e soprattutto opportuno coinvolgimento delle istituzioni locali. A quanto pare, oltre le opere già note, anche la testa di Medma di terracotta dipinta a mano, reperto unico al mondo, dovrebbe lasciare la nostra città. Il sit – in organizzato questa mattina dai consiglieri comunali e la conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti della Giunta – aggiunge Scopelliti – evidenzia che l’amministrazione non è disposta a cedere di un solo millimetro in questa battaglia a difesa della città. Chiedo, inoltre, alla rappresentanza parlamentare reggina e calabrese di verificare se corrisponda al vero che per lo spostamento delle opere dal Museo sarà spesa un’ingente somma, sembrerebbe pari a circa 700.000 euro. Se dovesse risultare esatta questa notizia al danno si aggiungerebbe una vera e propria beffa.

    In queste ore – conclude il Sindaco – la città si sta mobilitando sostenendoci nella strenua difesa della nostra Reggio. Purtroppo nè il Ministro Rutelli, nè i suoi rappresentanti politici sul territorio, né tanto meno i vertici locali e regionali della Soprintendenza archeologica hanno compreso la portata di tale vicenda rimanendo silenziosi responsabili di questa ennesima spoliazione”. (Roto San Giorgio)