• Home / CITTA / Scioglimento Asp, Azzarà. “E’ la fine della sanità reggina”

    Scioglimento Asp, Azzarà. “E’ la fine della sanità reggina”

    azzaranuccioL’unica voce che si leva sul territorio dopo lo scioglimento dell’Asp di Reggio per mafia è quella di Nuccio Azzarà, in rappresentanza di Uil-Fpl: “Tanto tuonò che piovve” – attacca Azzarà- “pensvamo possibile lo scioglimento dopo le elezioni, ma, evidentemente, la gravità della relazione ha imposto un provvedimento immediato. Come sindacato registriamo il fallimento completo della politica regionale in tema di sanità


    perché è chiaro che a questo risultato si perviene dopo anni di insipiente gestione politica regionale nel comparto sanitario. Lo scioglimento è solo l’atto finale che certifica il fallimento. La politica” – afferma Azzarà –“ha fallito ed una delle dimostrazioni è data dal fatto che i direttori generali variano ogni sei mesi, non conosciamo i contenuti della relazione stilata dalla Commissione d’accesso, ma siamo coscienti che anche l’Azienda Ospedaliera sta per implodere, è stata dichiarata la fine della sanità provinciale a Reggio. Come sindacato – conclude Azzarà – ci auguriamo che lo scioglimento dell’Asp dia risultati sul piano del disinquinamento, ma nessuno può affermare con certezza che la strada per risollevarsi sia stata imboccata”.