• Home / CITTA / Sanità: giovane 23enne muore dopo ricovero

    Sanità: giovane 23enne muore dopo ricovero

    Una ragazza di 23 anni, A.S., incinta di due mesi, e' morta nella serata di ieri nell'ospedale di Polistena dove era stata trasferita domenica sera, in stato di coma, da una clinica di Cinquefrondi. I familiari hanno presentato una querela ai carabinieri della locale stazione di Cinquefrondi che a loro volta hanno gia' provveduto a sequestrare la cartella clinica. Del fatto e' stato informato anche il sostituto procuratore di Palmi, Francesco Tedesco, che ha disposto l'autopsia che dovrebbe essere effettuata domani. La querela presentata dai familiari della ragazza sarebbe proprio contro uno dei medici che l’aveva seguita, che secondo i parenti della ragazza, nonostante l'aggravarsi delle sue condizioni dal 25 febbraio scorso e nonostante il ricovero nella casa di cura, non le avrebbe prestato le cure necessarie. Secondo i familiari, infatti, il medico, di fronte ad esami di laboratorio che evidenziavano la presenza di glucosio nelle urine, il 27 febbraio scorso, avrebbe detto che gli esami erano sbagliati, senza pero' farne fare di nuovi. Il giorno dopo, essendo peggiorato lo stato di salute della giovane, il medico l'aveva fatta ricoverare nella casa di cura sottoponendola a ''terapia non meglio specificata''. Il 27 febbraio le condizioni della ragazza, sottoposta ad esami di routine, erano peggiorate. Nonostante questo, secondo i familiari, il medico avrebbe continuato a dire che gli esami erano perfetti ed avrebbe parlato di depressione della ragazza. Sabato scorso un ulteriore aggravamento. Successivamente la giovane è svenuta più volte. Da qui la richiesta degli infermieri al medico che ha deciso di sospendere la terapia sottoponendo la ragazza ad una ecografia. Dopo circa un'ora, – hanno sostenuto i familiari – la ragazza ha iniziato a delirare ed il medico avrebbe detto sostenuto che poteva trattarsi dell'effetto di un farmaco che sarebbe svanito nel giro di poco. Invece un nuovo aggravamento e su sollecitazione dei familiari la telefonata di un altro medico e di un anestesista al pronto soccorso dell'ospedale di Polistena, dove la giovane è arrivata circa 40minuti dopo con un'autolettiga del 118 di Gioia Tauro. Trasferita d’urgenza al reparto di rianimazione, poi ieri pomeriggio il decesso.(ANSA)