• Home / CITTA / “The wine advocate” premia produzione enologica calabrese

    “The wine advocate” premia produzione enologica calabrese

    Robert Parker
    della rivista ''the Wine Advocate'' ha assegnato 89 punti ad
    Arvino, blend Gaglioppo e Cabernet, e 88 al Gaglioppo in purezza
    dell'azienda Statti di Lamezia Terme. Lo riferisce un comunicato
    dell'azienda vinicola guidata dai fratelli Antonio e Alberto
    Statti che lancia un progetto di sperimentazione in vigneto e in
    cantina.
    ''Il giudizio sul vini Statti – e' scritto in un comunicato –
    e' decisamente lusinghiero. Arvino viene definito strutturato,
    lungo e puro, molto bilanciato e longevo. Il giudizio sul
    Gaglioppo e' invece fresco, floreale, con note di frutti , con
    eccellente persistenza e finale pulito. Per l'azienda si tratta
    di un riconoscimento che si affianca alle soddisfazioni giunte
    dalle principali guide enologiche''.
    Ma Antonio e Alberto Statti puntano decisamente sulla ricerca
    facendo leva su un progetto con Ager, struttura coordinata dal
    prof. Attilio Scienza.
    ''Il progetto – prosegue la nota – avra'
    l'obiettivo di monitorare dieci varieta' autoctone presenti sul
    territorio e individuare il nome e le caratteristiche esatte del
    materiale genetico antico. La mentalita' aperta e innovativa e'
    la caratteristica dell'azienda che, pur vantando una tradizione
    centenaria, e' guidata da dieci anni dai due fratelli Antonio,
    componente dell'Associazione giovani imprenditori vitivinicoli
    italiani, e Alberto, vicepresidente nazionale dell'Associazione
    Allevatori. Consulenti della cantina sono gli enologi siciliani
    Nicola Centonze e Vincenzo Bambina''.
    ''Oltre all'avvio della sperimentazione in vigneto – prosegue
    la nota – l'azienda ha in cantiere molti altri progetti. A breve
    uscira' un nuovo rosso da vitigno autoctono, che verra'
    presentato a Vinitaly. Inoltre e' in fase di elaborazione il
    primo spumante metodo classico prodotto con le uve autoctone del
    territorio. In Calabria oggi non si producono spumanti,
    tipologia che in questi anni ha visto un vero e proprio boom e
    con questo nuovo progetto Statti dimostrera' che la regione sa
    dare anche grandi spumanti e lo fa con le varieta' della
    tradizione''.(ANSA).