• Home / CITTA / “Riuniti” al collasso? Assemblea pubblica in Ospedale

    “Riuniti” al collasso? Assemblea pubblica in Ospedale

    ospedaleda www.sanitacalabria.it

    Assemblea pubblica questa mattina agli Ospedali Riuniti, indetta dalla UIL-FPL. Sotto la lente del dibattito proprio il futuro della struttura. “A forte rischio collasso”, dice il sindacalista Nuccio Azzarà. “Un ospedale disastrato che vede ancora dal ’96 alcune sale operatorie non a norma”


    e che combatte con forti carenze strutturali. Ma alla voce dell’emergenza Riuniti, dice, una fetta importante la fa la questione del precariato. “Basti pensare al Pronto Soccorso dove ben undici medici lavorano in regime di Co.Co.Pro”. Impossibile pensare in termini di stabilità, spiega Azzarà, che pone l’accento anche sulla questione dell’impossibile ricambio generazionale degli stessi medici “in queste condizioni”. Un’occasione quella di oggi per fare il punto della situazione analizzando le questioni da vicino ma anche di denuncia. A dispetto di una forte sensibilità dei vertici della stessa Azienda “Bianchi-Melacrino-Morelli”, c’è dall’altro lato “un silenzio colposo della politica”. Bisogno, chiosa Azarà, “pensare in tempi rapidi al da farsi prima che di arrivare ad una implosione. Prima di un nuovo caso malasanità”. E per farlo “occorre pensare in termini di investimenti finanziari ma anche di assunzioni e stabilità”