• Home / CITTA / Precari Sanità: Spaziante firma l’accordo per stabilizzazione

    Precari Sanità: Spaziante firma l’accordo per stabilizzazione

    L'Assessore regionale alla
    Tutela della salute Vincenzo Spaziante ha siglato, assieme ai
    sindacati confederali e di categoria, un accordo che prevede
    l'avvio della stabilizzazione del personale dirigente sanitario
    delle diverse categorie: amministrativa, medica, tecnica e
    professionale che lavora, in forma precaria, nelle Aziende
    sanitarie della regione.
     
    ''Con questa importante iniziativa – informa una nota
    dell'Ufficio Stampa della Giunta regionale – si aggiunge un
    ulteriore tassello all'interno del mosaico che la Giunta
    regionale sta realizzando per colmare storiche e vistose lacune
    nell'organizzazione del sistema sanitario regionale. Vanno
    ricordate, infatti, le ulteriori iniziative che negli ultimi
    mesi la Giunta ha gia' assunto per diversi segmenti del sistema
    sanitario''.
     
    In particolare, e' stata autorizzata l'assunzione di otto
    primari per i quali erano state gia' espletate le procedure di
    concorso. Con la delibera approvata dall'esecutivo nella
    riunione di ieri sono stati autorizzati, complessivamente,
    concorsi per l'assunzione di oltre ottanta nuovi primari, in
    modo da coprire tutte le carenze dei presidi ospedalieri della
    regione e dei servizi psichiatrici territoriali.
    Gia' nel
    gennaio scorso sono state avviate le procedure per la
    stabilizzazione di circa centosettanta veterinari. In questa
    ottica, nella penultima riunione, la Giunta ha avviato un
    percorso di stabilizzazione per il personale del comparto
    sanitario che interessera', alla fine del percorso burocratico,
    circa millecinquecento unita' lavorative.
     
    ''Nel complesso,
    questa azione consentira' – ha detto l'Assessore Spaziante – un
    naturale recupero di efficienza operativa dell'intero sistema
    sanitario calabrese che ha fortemente sofferto, sul piano
    operativo e funzionale, delle conseguenze derivanti dalla
    fragilita' causata dall'impossibilita' di disporre, su basi si
    stabilita', del personale occorrente per il proprio
    funzionamento''.
     
    E' ovvio, quindi, che le misure avviate vanno a
    dare concreta soluzione alla situazione di disagio che ogni
    forma di precariato comporta per singole persone. Soddisfatto si
    dice anche il Presidente della Regione Agazio Loiero che
    definisce l'accordo di oggi ''una tappa importante, frutto di un
    nostro impegno costante per la creazione di un servizio
    sanitario regionale piu' rispondente alle esigenze della nostra
    popolazione, capace di trasmettere efficienza e sicurezza.
    Continueremo a lavorare cosi' perche' siamo convinti che con
    l'incalzare del federalismo dovremo essere capaci di fare ed
    organizzarci da soli, e questa e' la strada giusta''.
     
    ''La Giunta regionale – ha sottolineato ancora Spaziante – ha
    fatto in poco tempo passi da gigante nella direzione di un
    consolidamento strutturale ed organizzativo del sistema
    sanitario calabrese. Non si tratta di affermazioni di principio
    o di indicazione di obiettivi, ma di cose vere, di fatti
    precisi, di mattoni messi insieme che porteranno a migliorare,
    alla fine, il livello di qualita' dei servizi per i cittadini
    calabresi''. L'Assessore alla Tutela della salute sottolinea,
    poi, l'importanza che ha avuto in questo percorso il positivo e
    costante confronto con tutte le rappresentanze sindacali e di
    categoria e ''sono convinto – ha detto – che su questa stessa
    strada sapremo raggiungere altri importanti e concreti
    risultati per il miglioramento complessivo del sistema''. (ANSA)