• Home / CITTA / Polizia penitenziaria in piazza

    Polizia penitenziaria in piazza

    guardiecarcerarie1Il personale penitenziario, in occasione di una manifestazione di protesta organizzata dalla Cisl, ha rimarcato una serie di punti sui quali è ritenuto indifferibile un intervento. Di seguito le rivendicazioni promosse e le problematiche sollevate:

    Grave carenza di personale ( molti lavoratori in organico risultano in altre sedi fuori Regione ormai da anni )Turni estenuanti, a volte, di oltre 8 ore


    Ferie e riposi non usufruiti ( negati dalla Direzione che non è in grado di coprire i turni di lavoro )Cattiva distribuzione dei carichi di lavoro e assenza di una programmazione dei turni di servizio ( fissati di giorno in giorno )Lavoro straordinario non retribuito con equità ( ad alcuni dipendenti non viene retribuito il lavoro eccedente )Condizioni di lavoro e di vita all’interno dell’Istituto inaccettabili a livello igienico-sanitarioMancato adeguamento alla normativa D.Legislativo 626/94Mancata applicazione dei Contratti e accordi nazionali e regionali Gravi carenze strutturali dell’Istituto malsano e fatiscenteLa nuova Casa di reclusione di Arghillà inutilizzata e dimenticataLocali inaugurati e mai utilizzati con dispendio di fondi ( la lavorazione dei marmi “Bottega di Michelangelo” per i detenuti mai resa operativa )Missioni e traduzioni disagiate con contingente numericamente inadeguato e con livelli minimi di sicurezzaPiantonamenti con turni di servizio oltre le 6 oreAssenza di un regolare posto fisso di Polizia Penitenziaria presso il Tribunale e presso l’AeroportoCaserma agenti inadeguata alle esigenze del personaleAssenza di aree ricreative per il personale ( palestre e campetti )