• Home / CITTA / Pedofilia on-line, tra le perquisizioni Catania, Palermo e Messina

    Pedofilia on-line, tra le perquisizioni Catania, Palermo e Messina

    Ventisette persone sono state
    iscritte nel registro degli indagati in varie citta' italiane con
    l'accusa di avere divulgato materiale pedo-pornografico su Internet.
    L'inchiesta e' coordinata dalla Procura distrettuale della Repubblica
    di Catania, che ha disposto perquisizioni in 21 citta' d'Italia,
    eseguite dalla polizia postale e delle comunicazioni, nei confronti
    delle 27 persone indagate. L'inchiesta, riguarda lo scambio su internet di
    immagini pedopornografiche con un software di file sharing, denominato
    'Shareaza'.
    Le perquisizioni sono state eseguite a Catania, Palermo,
    Messina, Mantova, Bolzano, Savona, Milano, Roma, Latina, Nuoro,
    Rimini, Lecce, Salerno, Venezia, Livorno, Arezzo, Pordenone, Bologna,
    Vercelli, Modena e Verona.