• Home / CITTA / Museo, Morisani: “La sinistra al Governo ha boicottato Reggio”

    Museo, Morisani: “La sinistra al Governo ha boicottato Reggio”

    Con irrefrenabile indignazione ogni reggino in buona fede avrà registrato in questi giorni l’ennesimo atto di dequalificazione della Città e di intralcio alle sue legittime aspettative di crescita, perpetrate attraverso l’azione di spoliazione dei tesori conservati nel Museo Nazionale della Magna Grecia”. Lo afferma il Consigliere comunale Pasquale Morisani, secondo cui “con fin troppa correttezza il Sindaco Scopelliti, scrivendo al Ministro Rutelli, aveva sollevato la questione del saccheggio del Museo; nella considerazione che dinanzi a questa ennesimo atto di  una strategica penalizzazione della Città non è sufficiente lo scatto d’orgoglio di un Sindaco che ha fatto della Regginità la sua bandiera, ma bisogna coinvolgere nel dissenso e nel disappunto di Reggio tutte le forza sane della Città, dalla società civile a quella politica, dagli intellettuali agli studenti.” “Ormai è certo che due delle importantissime opere del Museo di Reggio Calabria – continua Morisani – il Kuros e la Testa di Basilea, andranno in “prestito” per una mostra a Mantova. La responsabilità del Ministro Rutelli è inequivocabile, nel perfetto silenzio è stata disattesa ogni rimostranza della Città e delle Istituzioni che la rappresentano.” Nessun momento di condivisione su queste scelte romanocentriche, nessun tavolo istituzionale che rappresentasse una Comunità che avrebbe potuto decidere di far conoscere le proprie radici culturali ed artistiche in altri Paesi, nessuna previsione di interscambi, anche quale opportunità per la nostra Città, finalizzati ad accogliere opere di altri Musei quale testimone di un momento culturale nuovo e di attrazione. La sinistra al Governo, nel silenzio dei suoi rappresentanti politici ed istituzionali, ha boicottato ogni forma di sostegno allo sviluppo della nostra Reggio.  Un Ministro che nelle tenebre sottrae beni culturali, penalizzando ed offendendo l’identità di una Città e delle sue radici, difficilmente potrà rappresentare un modello di governo Municipale, affidando scelte importanti a logiche e interessi di parte, forse considerati al di sopra della volontà dei Cittadini; su questo assunto il nostro movimento invita tutti i Calabresi Cittadini di Roma a NON VOTARE RUTELLI SINDACO.