• Home / CITTA / Multe ai consiglieri provinciali: è polemica a Cosenza

    Multe ai consiglieri provinciali: è polemica a Cosenza

    ''C'e' una guerra tutta interna
    alla sinistra cittadina ed ha come protagonisti Salvatore
    Perugini e Mario Oliverio, Presidente della Provincia e suo
    compagno di partito. Accade cosi' che il Sindaco di Cosenza
    da un po' di tempo 'disturbi' il regolare svolgimento dei
    Consigli Provinciali, avvalendosi dell'ausilio dei vigili
    urbani, nientemeno.
    La situazione, piu' che ridicola, appare
    grottesca e surreale: puntualmente, ogni qual volta e' in
    corso una seduta di Consiglio Provinciale, la carica dei
    poliziotti urbani giunge inesorabile sguainando la penna ed
    il taccuino. E sono multe a non finire, tutte sulle
    automobili dei consiglieri provinciali''.
    Lo si legge in una
    nota del Gruppo di Centrodestra al Consiglio provinciale di
    Cosenza.
    ''La trovata e' di quelle che non ti aspetti, ma che
    quando arrivano colpiscono nel segno: e' un fuggi fuggi
    generale dai banchi del consiglio, con i malcapitati che
    cercano di spostare i mezzi per evitare l'odiosa ed onerosa
    contravvenzione''.
    ''Di serio, in tutto questo, c'e' davvero poco.
    Si
    evidenzia, pero', anche in questo caso – continua la nota –
    l'assenza di una seria analisi dei servizi necessari al buon
    funzionamento degli organi istituzionali: cosicche', Oliverio
    si e' preoccupato di presentare con grande sfarzo il
    restaurato Palazzo della Provincia; ma si e' dimenticato di
    riservare all'ente una dotazione fondamentale quale quella
    dei posti auto.
    Il copione, ormai stantio, si e'
    accuratamente ripetuto nel Consiglio Provinciale di stamane,
    con i banchi del Consiglio ad un certo punto inesorabilmente
    vuoti ed i Consiglieri in piazza a discutere con gli agenti
    municipali ed a cercare parcheggi alternativi.
    Una situazione
    imbarazzante, lesiva della dignita' e del decoro di
    un'istituzione come la Provincia.
    Una situazione divenuta inaccettabile, che ha spinto i gruppi
    del centr-destra ad abbandonare l'aula per protesta.
    L'auspicio e' che si recuperi in serieta' istituzionale,
    riportando al centro i problemi della gente''. (ASCA)