• Home / CITTA / Morisani su opere pubbliche e legalità

    Morisani su opere pubbliche e legalità

    Le opere pubbliche sono- spiega il consigliere comunale Pasquale Morisani-  per loro vocazione, la risposta del governo municipale alle esigenze del territorio ma, l’importanza delle stesse risulta esponenziale quando l’intervento strutturale può rappresentare anche l’idea di un governo cittadino improntato sui valori della legalità e della socialità, principi che caratterizzano l’azione politica intrapresa dal Sindaco Scopelliti e dal Consiglio Comunale. Il recupero dei beni confiscati alla mafia e la consegna dei lavori per la riqualificazione dell’area ex 208 rappresentano modelli di intervento strutturale sul territorio ed allo stesso tempo azioni di valenza e sviluppo sociale riuscendo a coniugare l’idea, nel primo caso, di una destinazione ad utilizzo collettivo dei beni realizzati con i proventi della ‘ndrangheta e, nel secondo, il recupero di spazi storicamente simboli di degrado e criminalità che divengono luoghi che valorizzano il tessuto urbano e ne migliorano la vivibilità. Accanto al progetto dell’opera pubblica- prosegue Morisani- che doterà la zona sud della città di un pregevole spazio pubblico, è importante, infatti, considerare l’ intervento sul rione di Sbarre come una conquista di legalità che rivaluta l’immagine di Reggio. Il progetto rappresenta un tappa significativa anche in termini di obiettivo sociale cui si accompagna l’impegno massimo dell’Amministrazione di Palazzo San Giorgio che mira all’integrazione di una comunità che ha vissuto, storicamente, una situazione di disagio. Ma è attraverso la ristrutturazione dei beni confiscati alla mafia ed il conseguente affidamento ad organismi che operano nel mondo del volontariato e della solidarietà che il Comune di Reggio Calabria ha dimostrato concretamente la volontà di perseguire un modello di società che guarda al suo riscatto sociale, alle sue potenzialità di sviluppo e di affrancamento dalle logiche della sopraffazione criminale e della rassegnazione. Ritengo- afferma il consigliere Morisani- che questi interventi  rimarchino, senza dubbio, la possibilità concreta di disegnare una Città come spazio vivo e vitale dove le scelte di un’ Amministrazione  coniughino l’investimento strutturale con la finalità sociale. Questa idea- conclude  Pasquale Morisani-  è per noi un percorso che nel tempo ed attraverso la politica del fare può  dimostrare come il Comune di Reggio Calabria sia parte attiva di un processo di rinnovamento, di sostegno sociale e di lotta contro il dominio delle mafie. (Roto San Giorgio)