• Home / CITTA / Messina, polemica tra commissario Sinatra e Verdi

    Messina, polemica tra commissario Sinatra e Verdi

    Facendo seguito al documento di critica dell’Esecutivo Provinciale della
    Federazione dei Verdi di Messina, il commissario regionale del Comune,
    Gaspare Sinatra a proposito del giudizio negativo espresso sulle ”scelte
    atte a ristabilire le condizioni migliori affinché le società
    partecipate non aumentino e continuino ad allargare la voragine che ha
    portato il Comune ad un passo dal dissesto” ha colto l'occasione per una
    precisazione. “Sorprende innanzitutto – scrive Sinatra – come la
    Federazione dei Verdi faccia riferimento a dati così precisi rispetto ad
    un progetto come /Mata e Grifone/ per il quale, solo questa
    Amministrazione commissariale si sta adoperando, da più di un mese,
    affinché l’ATM non perda un finanziamento cospicuo e l’occasione per
    realizzare i primi * /Mezzi A Trazione Alternativa E GRuppi Innovativi
    Fuel cell ONE/, *autobus ibridi elettrico – idrogeno. Occorre
    evidenziare che il decreto di finanziamento è datato gennaio 2006 e, a
    quanto mi risulta, i professionisti ed i tecnici che hanno fornito ad
    ATM ed alla città di Messina questa opportunità, si sono prodigati oltre
    i propri compiti, affinché sia l'Azienda trasporti che l'ultima
    Amministrazione comunale, reperissero le risorse necessarie per la prima
    anticipazione e l'utile contributo affinché il progetto partisse. Le
    rappresentanze sindacali che, hanno chiesto le dimissioni del direttore
    generale, ing. Claudio Conte, a cui va dato il merito di avere ottenuto,
    negli ultimi due anni, finanziamenti per circa 6 milioni di euro, non
    hanno evidenziato in maniera adeguata il rischio, che fondi così
    preziosi andassero perduti. L’Amministrazione commissariale in questo
    quadro, si è dovuta attivare, a distanza di oltre due anni, per evitare
    che i fondi andassero perduti. Proprio la scorsa settimana, è stato
    concordato un incontro al *Ministero per le attività produttive, *con
    l'ing. Maria Teresa Costanza Mitidieri, dirigente ministeriale e
    responsabile proprio per il progetto /Mata e Grifone”/. Per quanto
    riguarda poi l'adozione dei provvedimenti di natura urbanistica, il
    commissario Sinatra ha infine “sottolineato che per evitare l'esagerata
    fretta addebitatami, nell’approvazione del Piano regolatore del porto
    (PRP) e del Piano particolareggiato di Faro superiore, sta valutando ed
    analizzando con attenzione, prima di esprimersi, il Piano del verde”.