• Home / CITTA / L’Amministrazione Comunale insiste: “Giù le mani dai tesori del Museo!”

    L’Amministrazione Comunale insiste: “Giù le mani dai tesori del Museo!”

    Sulla “questione Museo” l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria non ha la minima intenzione di mollare la presa.

    Dopo la conferenza stampa dei capigruppo in Consiglio Comunale, oggi presso Palazzo San Giorgio, una delegazione mista di consiglieri ed assessori ha deciso di far sentire ulteriormente le ragioni della città, contro la scelta del Ministro dei Beni Culturali, Francesco Rutelli, di spedire a Mantova fino ad ottobre tre opere del Museo della Magna Graecia (il Kouros, la Testa di Basilea e la Testa del Filosofo).

    Nel frattempo proprio nei pressi di Palazzo Piacentini da stamattina è attivo un presidio di protesta composto da consiglieri comunali, ma anche da semplici cittadini: rimarrà attivo presumibilmente fino a domani mattina quando le tre opere in questione partiranno alla volta di Mantova.

    Opinione comune, di tutti coloro che sono intervenuti nel corso dell'incontro, è la sensazione che Reggio sia vittima dell'ultimo, ennesimo, torto da parte dei Palazzi romani.

    “Siamo indignati per questo provvedimento dispotico del Ministro Rutelli – ha detto nel corso della conferenza stampa, Antonella Freno, assessore ai Grandi Eventi -. Si tratta di un’azione unilaterale, quando invece l’articolo 4 della Commissione Europea prevede la reciprocità culturale tra le città. Chiediamo l'immediata revoca della decisione”. Per l’assessore alle Attività Produttive, Candeloro Imbalzano, invece, “Reggio è vittima di un atteggiamento arrogante, di una decisione punitiva verso l’Amministrazione di centrodestra, che provocherà danni alla già gracile economia cittadina”. Infine il consigliere Daniele Romeo ha invitato “gli studenti delle scuole a disertare, con l’approvazione dei dirigenti scolastici, un giorno di scuola, per dar manforte al sit-in di protesta attivo presso il Museo della Magna Graecia”.