• Home / CITTA / GdF occhi puntati su 819 amministratori locali

    GdF occhi puntati su 819 amministratori locali

    Un danno erariale di oltre 90
    milioni di euro accertato; 819 amministratori locali segnalati
    alla Corte dei Conti per responsabilita' contabili; 321
    soggetti denunciati alla magistratura ordinaria. Questo il
    bilancio della terza fase dell'operazione "Equipe", condotta
    dal nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di
    Catanzaro, in ordine alla spesa sostenuta dai Comuni calabresi
    per servizi socio assistenziali. Gli accertamenti, disposti
    dalla Procura regionale della Corte dei Conti, hanno
    riguardato il corretto utilizzo da parte dei Comuni dei fondi
    destinati ad attivita' assistenzali finalizzate a garantire
    l'inserimento scolastico ed il diritto allo studio a favore di
    minori portatori di handicap. I controlli, in questa fase, hanno
    riguardato 37 comuni della Province di Crotone, Vibo valentia e
    Reggio Calabria e costituisce la naturale prosecuzione –
    sottolineano gli inquirenti – di altri due filoni di indagine
    portati a compimento nell'aprile 2005 su 10 comuni della
    provincia di Catanzaro e nel settembre 2006 di 35 comuni del
    cosentino. Gli accertameni si conclusero con la segnalazione di
    danni erariali per oltre 165 milioni di euro e di 1.163
    amministratori locali alla Corte dei Conti oltre che con la
    denuncia penale di 250 persone. La terza fase investigativa
    avrebbe fatto emergere l'indebito esborso di oltre 90 milioni
    di euro ai danni della Regione Calabria. Le 321 persone
    denunciate alla magistratura ordinaria sono amministratori
    pubblici ed operatori di equipes psico-pedagogiche in qualita'
    di assistenti sociali e psicologi. Dovranno rispondere di abuso
    d'ufficio i primi e di esercizio abusivo della professione i
    secondi.