• Home / CITTA / Elezioni, Forgione si presenta: “La lotta alla ‘ndrangheta priorità de la Sinistra l’Arcobaleno”

    Elezioni, Forgione si presenta: “La lotta alla ‘ndrangheta priorità de la Sinistra l’Arcobaleno”

    La Sinistra l’Arcobaleno compatta per sostenere la candidatura in Calabria come capolista al Senato di Francesco Forgione, presidente della Commissione Parlamentare Antimafia. C’è il consigliere regionale Nino De Gaetano, c’è l’assessore regionale Michelangelo Tripodi, c’è Mommo Tripodi, storica figura della sinistra reggina, c’è Silvio Gangemi, ex assessore provinciale, anch’egli candidato al Senato della Repubblica, ci sono i vari segretari di federazione degli ormai superati Rifondazione Comunista e Pdci. Ma, proprio su questo punto, Francesco Forgione non ci sta: “La Sinistra l’Arcobaleno non è una sommatoria di partiti – dice -, siamo storia di passato, presente e futuro, si sta andando quindi oltre una mera aggregazione popolare L’Arcobaleno non cancella le identità di ognuno, ma apre un nuovo percorso. Le liste sono ricche di giovani e di donne, ricche di espressioni del territorio”.

    A tal proposito lo stesso Forgione rivendica con orgoglio di essere “l’unico capolista calabrese in Calabria (è nato a Catanzaro, ndr), se si eccettua Teresa Cordopatri, capolista Idv”. Poi l’appello alla stampa: “C’è bisogno di informazione libera – dice Forgione -, non vi sono solo due soggetti Pdl e Pd, ma qualcuno vuole cancellare la presenza della sinistra, spianando la strada a governi di grandi coalizioni. Invece dico – prosegue Forgione – che c’è forte bisogno della sinistra perché il Mezzogiorno deve essere una questione primaria del prossimo governo, insieme alla lotta alla mafia: noi siamo l’unico partito ad esserci apertamente schierati nella lotta alla criminalità organizzata”.

    Conclusioni della lunga conferenza stampa affidate alla giovane Mattia Pennestrì, candidata numero quattro alla Camera dei Deputati che ha ribadito come “la lotta alla disoccupazione, l’aggressione alla precarietà dei giovani, sottraendoli alla dipendenza delle famiglie che li ospita fino a 35-40 anni, ed una politica d’intervento per il sud che elimini i nodi del divario con il Nord siano tra le priorità de la Sinistra l’Arcobaleno”.

    Claudio Cordova