• Home / CITTA / Cosenza, la costringevano a prostituirsi: in manette due rumeni

    Cosenza, la costringevano a prostituirsi: in manette due rumeni

    Tratta di persone e furto aggravato queste le accuse ipotizzate a carico di due rumeni, arrestati dagli uomini della tenenza della Guardia di Ginanza di Montegiordano (Cosenza). Nel corso di controlli svolti lungo il tratto della strada statale, i finanzieri hanno proceduto al controllo di un'autovettura diretta nel crotonese e proveniente da Pescara. L'auto e' stata fermata all'altezza del comune di Montegiordano, con a bordo tre cittadini di nazionalita' rumena di cui due uomini ed una giovane donna. Da successivi accertamenti e' risultato che la cittadina rumena era stata portata in Italia con l'inganno e con la falsa promessa di un posto di lavoro ed era stata oggetto di minacce e di percosse da parte degli altri due connazionali che intendevano indurla alla prostituzione. I due uomini sono stati arrestati e rinchiusi nella casa circondariale di Castrovillari. La donna e' stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Trebisacce: i medici le hanno riscontrato un trauma cranico.